Una ricerca McAfee SiteAdvisor evidenzia che la maggior parte degli utenti Web non sono in grado di riconoscere lo Spyware

Allegati

09/mag/2006 03.17.54 Prima Pagina Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Una ricerca McAfee SiteAdvisor evidenzia che la maggior parte degli utenti Web non sono in grado di riconoscere lo Spyware

 

Lo studio mostra che il 97% degli utenti è a rischio Adware, Spyware e altri download pericolosi

 

San Donato Milanese (MI), 9 maggio 2006 – McAfee® SiteAdvisor (www.siteadvisor.com), all’avanguardia nella sicurezza del Web grazie alla sua attività di test e classificazione di quasi tutti i siti più trafficati su Internet, lancia un messaggio ai cybernauti che credono che i siti web con grafica semplice  e invitante e pubblicità di aziende note in home page sono sempre sicuri: "Think again."

In base al primo Quiz dedicato allo Spyware mai realizzato e organizzato da SiteAdvisor, un  uno sbalorditivo 97% degli utenti  Internet sono vicinissimi ad infettare i loro PC con spyware, adware o altri tipi di software indesiderato. Sebbene la minaccia dello spyware sia stato un argomento che ha avuto molta rilevanza sulla stampa, solo il  3% degli oltre 14.000 consumatori che hanno partecipato al quiz sullo spyware di SiteAdvisor ha ricevuto un punteggio perfetto.

    L’indagine metteva alla prova l’abilità degli utenti web nel rilevare quali siti in una serie di categorie popolari erano liberi da adware o spyware. Gli esempi nel quiz provenivano da oltre 3 milioni di siti web che SiteAdvisor ha testato e classificato in modo indipendente relativamente a problemi legati alla sicurezza Web come spyware e spam. La prima parte del quiz presentava agli utenti coppie di siti e chiedeva loro di scegliere quale sito di ciascuna coppia fosse quello affidabile. La seconda parte presentava una serie di siti dedicati a software di file sharing e chiedeva agli utenti quali fossero liberi da spyware e adware. Il test è iniziato a Marzo.

 

    Tra le principali conclusioni dell’indagine:

 

  • Sulla base delle loro scelte, la maggioranza degli utenti (65%) sarebbe stata infettata da  
  • adware o spyware moltissime volte
  • La presenza di inserzionisti di livello nazionale e un aspetto semplice e lineare  sembra spingere gli utenti a pensare che il sito sia sicuro
  • Anche gli utenti con un elevato “Q.I. Spyware" hanno il 100% di possibilità di visitare un sito pericoloso nel corso di 30 giorni di attività di ricerca e navigazione online.  
  • Gli utenti spesso non vedono il minuscolo messaggio che appare a video, che permette a un sito web pericoloso di dichiarare che sta installando software indesiderato in modo legale

 

    I siti sono stati scelti tra categorie diffuse - screensaver, smiley, giochi gratuiti, testi di canzoni e applicazioni di file-sharing – tutti noti anche per distribuire spyware, adware e altri programmi indesiderati.

Il quiz è stato creato specificamente per determinare come si comportano gli utenti esperti nel rilevare visivamente il potenziale di download intrusivi su un sito.

    "Sappiamo che non è semplice giudicare la sicurezza di un sito semplicemente guardandolo, ma è proprio questo il punto: i siti pericolosi sono spesso molto bravi a crearsi un’aurea di sicurezza”, ha affermato Chris Dixon, a capo dello sviluppo SiteAdvisor di McAfee. "Non importa quanto ben informato o perspicace tu sia, non puoi basarti solo sul tuo istinto. Un altro importante dato emerso che qualche volta le persone dimenticano è che CI SONO dei siti sicuri, anche in queste categorie spesso maltrattate."

 

    La percentuale delle risposte corrette per categoria è come segue:

 

    Percentuale di consumatori in grado di determinare correttamente la sicurezza di un sito web:

 

    -- Siti di testi musicali:  28%

    -- Siti di File sharing:  59%

    -- Siti di Screensaver:  62%

    -- Siti di giochi gratuiti:  68%

    -- Siti di Smiley:  75%

 

    I partecipanti al quiz hanno ottenuto punteggi particolarmente scarsi con le coppie di siti di testi musicali. Uno dei possibili motivi - il sito pericoloso presenta pubblicità di marchi molto noti come Circuit City and Monster.com che potrebbero contribuire a legittimarlo.

 

   

    SiteAdvisor di McAfee, è un produttore di software dedicato al mercato consumer che ha aperto la strada nel campo della Sicurezza del Web testando e classificando, costantemente, i siti presenti in Internet. Il software di SiteAdvisor identifica chiaramente i siti web potenzialmente pericolosi che sono stati impiegati in attacchi di tipo 'social engineering' come spyware, adware, spam e truffe online.  Questo software semplice da utilizzare riassume le sue valutazioni con icone intuitive rosse, gialle e verdi che consentono agli utenti online di essere al sicuro quando ricercano, navigano e effettuano transazioni online.

 

    Per partecipare al quiz sullo Spyware di SiteAdvisor di McAfee: www.siteadvisor.com/spywarequiz

 

    Il software di sicurezza web gratuito di SiteAdvisor per Internet Explorer e Firefox è scaricabile dall'indirizzo http://www.siteadvisor.com

 

A proposito di McAfee, Inc.

Con sede principale a Santa Clara, California, McAfee, Inc., il principale fornitore di soluzioni per la prevenzione delle intrusioni e il security risk management, offre prodotti e servizi di sicurezza riconosciuti e proattivi che proteggono sistemi e reti in tutto il mondo. McAfee mette a disposizione la propria approfondita competenza, impegno e innovazione d utenti consumer, aziende, pubblica amministrazione e service provider per aiutarli a bloccare gli attacchi, evitare interruzioni delle attività e tracciare e migliorare costantemente la loro sicurezza. Ulteriori informazioni sono disponibili su Internet all’indirizzo: www.mcafee.com

 

 

Per Informazioni:
Ufficio Stampa                                                 Benedetta Campana

McAfee                                                            Prima Pagina Comunicazione
Tel: 02/51.61.81                                              Tel: 02/76.11.83.01
Fax: 02/51.07.62                                             Fax: 02/76.11.83.04
                                                                       e-mail: benedetta@primapagina.it

Vi informiamo che i Vostri dati personali vengono trattati in rispetto del Codice in materia dei dati personali e ne viene garantita la sicurezza e la riservatezza.
Per i nostri trattamenti ci avvaliamo di responsabili ed incaricati il cui elenco è costantemente aggiornato e può essere richiesto rivolgendosi direttamente alla Società titolare al numero di telefono 02 76118301. In qualsiasi momento potrete fare richiesta scritta alla Società titolare per esercitare i diritti di cui all¹art. 7 del D.lgs 196/2003 (accesso correzione, cancellazione, opposizione al trattamento, ecc.).

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl