i0100.com sposa AJAX!

Questa nuova tecnologia si basa sul concetto di economia di traffico, le informazioni richieste al server sono solo quelle necessarie a svolgere l'operazione richiesta, senza dover aggiornare l'intera pagina ad ogni click; tradotto in termini pratici la navigazione risulta più fluida ed immediata, riducendo i tempi d'attesa.

04/set/2006 09.53.00 i0100.com Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Disponibile ufficialmente online la nuova versione sviluppata in AJAX.
 
Da oggi è possibile effettuare le ricerche in modo più semplice e veloce, risparmiando tempo con un maggiore livello d'interattivà. Questa nuova tecnologia si basa sul concetto di economia di traffico, le informazioni richieste al server sono solo quelle necessarie a svolgere l'operazione richiesta, senza dover aggiornare l'intera pagina ad ogni click; tradotto in termini pratici la navigazione risulta più fluida ed immediata, riducendo i tempi d'attesa.
 
Ma spieghiamo più nel dettaglio di cosa si tratta.
AJAX sta per Asynchronous JavaScript And XML: con questo termine s'intende l'utilizzo congiunto in modalità asincrona di un insieme di tecnologie. E' una potente tecnica di sviluppo usata per creare applicazioni web interattive e dinamiche usando una combinazione di tre tecnologie già conosciute ed utilizzate, ossia Javascript, XML e HTTP.
 
Esempi di servizi online basati su Ajax
Già noti e di successo fra il pubblico le Google Maps e GMail sono stati tra i primi applicativi basati su Ajax, per arrivare a soluzioni più articolate come iDisk di Apple con cui è possibile amministrare completamente il proprio disco online oppure visitare il lato pubblico di quello di un altro abbonato DotMac. Ci si può chiedere se Safari diventerà maggiormente flessibile e compatibile con queste tecnologie, con l'integrazione di Gmail o Calendar?
Staremo a vedere.
 
UN CONSIGLIO: RICORDATE, NON E' TUTT'ORO QUEL CHE LUCCICA!
Uno dei problemi principali legati all'AJAX, è tanto utile quanto pericoloso e molto spesso i programmatori si fanno rapire dalla praticità del risultati che possono ottenere, senza prestare attenzione ad un altro importantissimo aspetto: la sicurezza.
 
Tutti pazzi per Ajax, sebbene gli esperti del settore affermano che la sua protezione sia complessa ed articolata. “Questa vulnerabilità non è una sorpresa. Le applicazioni Ajax sono sempre più utilizzate senza troppa attenzione alla sicurezza”, ha dichiarato David Wagner, docente presso il Dipartimento di Informatica della University of California di Berkeley.
 
A questo proposito ricorderete il bug di Yahoo Mail, notizia del 14/06/2006 (per chi volesse approffondire: http://www.techtown.it/home/ndetail.asp?iNews=1513&iType=40).
 
In sostanza, il consiglio che vorremmo dare a chi si desidera implementare l'AJAX è quello di sviluppare l'applicativo web con attenzione e prudenza, di usarlo solo dove realmente necessario; in questo modo non verrete penalizzati nell'indicizzazione ottenendo comunque un prodotto veloce, versatile, ma soprattutto, cosa più importante, sicuro!
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl