Comunicato Stampa: Fujitsu dice addio al telefono fisso con le soluzioni di Mobile Collaboration Cisco

Allegati

20/mar/2014 14:17:08 Prima Pagina Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

                                                                                                                                                  Comunicato Stampa

 

 

Fujitsu dice addio al telefono fisso con le soluzioni di Mobile Collaboration Cisco

Fujitsu Italia ottiene risparmi e un aumento della produttività con la prima implementazione a livello globale di sistemi di Mobile Collaboration interamente Cisco

 

Milano, 20 marzo 2014 – La sede italiana dell’azienda giapponese leader nel settore ICT che offre una gamma completa di prodotti, soluzioni e servizi tecnologici, con l’occasione dello spostamento della sede operativa di Milano in un nuovo edificio, ha recentemente implementato un progetto best practice per la creazione dell’ufficio del futuro.

 

Accanto alle scelte di design che hanno puntato su un ambiente semplice ma altamente efficiente, per favorire le  interazioni e la comunicazione l’azienda ha preferito degli open space con piccole sale meeting dove le persone possono effettuare veloci riunioni e conference call, ma all’occhio spicca in primo luogo l’assenza dei telefoni fissi sulle scrivanie.

 

Alla base di questa trasformazione c’è Cisco Jabber. Attraverso il sistema di controllo delle chiamate Cisco Unified Communications Manager, Jabber aiuta le persone a lavorare in modo più efficiente ed efficace attraverso funzionalità di telefonia software.

 

“Le tecnologie di Collaboration si sono rivelate fondamentali per questo progetto. Avevamo la necessità di ridurre i dispositivi sulle scrivanie e di dare alle persone uno strumento dotato di più funzionalità e di capacità single-reach intuitiva. Tra le diverse diverse opzioni considerate, Cisco Jabber era la più solida e la più semplice e più facile da integrare nella nostra infrastruttura”, sottolinea Mario Ortolano, Network and Security Consultant. La decisione è stata anche influenzata dall’approccio architetturale end-to-end Cisco, che secondo Ortolano rispecchia il mantra di Fujitsu di fornire un servizio continuo attraverso “una unica rete, una sola policy, una unica gestione”.

 

“Oggi più che mai è importante assecondare la necessità di mobilità e collaboration,” aggiunge Michele Dalmazzoni, collaboration architecture leader di Cisco Italia, “perché i vantaggi di business sono chiari: dalla possibilità di lavorare conciliando vita privata e professionale, alla possibilità di accedere e condividere alle informazioni senza limiti e preclusioni o vincoli temporali. La filosofia della Collaboration Cisco è multipiattaforma proprio per andare nella direzione di questi nuovi fenomeni dell’IT. Qualunque tipo di sistema operativo, di device e di browser è supportato”.

 

La versione integrale del case study è disponibile al seguente indirizzo:

http://www.cisco.com/web/IT/local_offices/case_history/casestudy_fujitsu.pdf

 

Segui Cisco Italia su:

Facebook page: http://www.facebook.com/CiscoItalia

Twitter: http://www.twitter.com/CiscoItalia

Youtube: http://www.youtube.com/CiscoItalia

LinkedIn: http://www.linkedin.com/groups/Cisco-Italia-2699921

Google +: http://plus.google.com/105977579777127967061

 

#

Cisco

Cisco (NASDAQ: CSCO) è il leader mondiale del settore IT che aiuta le aziende a cogliere le incredibili opportunità offerte dal futuro, connettendo ciò che prima non era connesso.

Per ulteriori informazioni visita il sito http://thenetwork.cisco.com.

 

Ufficio Stampa

 

Cisco

 

Prima Pagina Comunicazione

 

Marianna Ferrigno, Giulia Quaglieri

Tel: 800 787 854 

email: pressit@external.cisco.com

Marzia Acerbi, Benedetta Campana

Tel: 02/91339811

email:ciscocorporate@primapagina.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl