Sophos case study Fiditalia

Sophos case study Fiditalia CASE STUDY FIDITALIA FIDITALIA è sempre stata caratterizzatada una grande attenzione alla protezione della propria infrastrutturatecnologica.

13/feb/2007 15.49.00 Pragmatika Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

CASE STUDY

FIDITALIA

FIDITALIA è sempre stata caratterizzatada una grande attenzione alla protezione della propria infrastrutturatecnologica. La società finanziaria ha confermato questa tendenza  individuandoin Sophos il partner tecnologico con cui compiere scelte innovative nel campodella sicurezza, fin dai tempi in cui questa non sembrava ancora rappresentareuna problematica centrale per le aziende.

 

Le esigenze

Fiditalia nasce nel 1981 comefinanziaria di Barclays Bank. Nel 1987 entra a far parte Société Générale, secondogruppo bancario privato francese presente in più di 80 Paesi,con oltre 92.000 dipendenti, che nel 2001 ne acquisisce il controllo al100%.

Nel 2001, Fiditaliasi è attivata per la ricerca di soluzioni di sicurezza più efficaci rispetto a quellein uso fino a quel momento. Infatti, il sistema anti-virus impiegato, purgarantendo alcuni requisiti base di sicurezza, presentava numerose criticità come,per esempio, l’impossibilità di essere gestito e monitorato da remoto.

“Avevamo la necessità di una soluzione flessibile che non  gravassesulla normale attività del parco macchine. Doveva, quindi, essere configurabilee adattabile alle singole e specifiche necessità dell’azienda e, infine,facilmente gestibile da remoto, condizione fondamentale per poter garantire unperfetto e continuo monitoraggio dell’intera infrastruttura”, spiega Luca Mairani, ResponsabileServizio Infrastrutture Tecnologiche di Fiditalia.

 

La scelta

Fiditalia si èquindi orientata sulle soluzioni di Sophos ritenute in grado di rispondereefficacemente a tutte esigenze espresse dall’azienda.   

L’iniziodella collaborazione tra Fiditalia e Sophos è avvenuta con il progetto diimplementazione della soluzione Anti-Virus per Windows (dotata di Enterprise Console)a cui è seguito un deployment su tutte le macchine della sede centrale e dellefiliali. La migrazione ha riguardato più di 800 PC ed è stata eseguita in unarco temporale contenuto, considerato che per le filiali sono state necessarie4 notti e per la sede centrale solo 2 giorni.

La gestionecentralizzata di Sophos Anti-Virus ha consentito di implementare la soluzionecon flessibilità e di impostare una gamma ampia di criteri di configurazione, garantendoche tutti i computer collegati in rete e remoti, dotati con il sistemaoperativo Windows, fossero sempre protetti.

 

Le evoluzioni

La volontà diperseguire un politica di sicurezza totale ha generato in Fiditalia nuoveesigenze legate alla tutela da minacce quali virus, trojan, worm e contro lo spyware:la società, all’inizio del 2003, ha introdotto la soluzione PureMessageper Unix, considerata ottimale per garantire la  protezione sul gateway e sulserver di messagistica, senza compromettere la stabilità e il livello diprestazioni del sistema. “PureMessageper Unix ci ha permesso di integrare in modo unico funzionalità antivirus e antispame di implementare delle politiche di sicurezza in linea con le nuove normativeaziendali. Essendo basato su un’architettura scalabile, PureMessage ci haconsentito inoltre di personalizzare la soluzione in modo semplice ed efficace”,sottolinea Mairani.

 

I vantaggi ottenuti

Uno dei principalivantaggi verificati dall’azienda riguarda la capacità di Pure Message di generarereport automatici per mezzo dei quali poter verificare la presenza di workstationinfettate, senza correre alcun rischio di mancanza di protezione.

Un altro problema risoltoda Fiditalia consiste nella gestione dell’articolata rete di agentisparsi sul territorio italiano, non coperti direttamente dalle filiali, sui PCdei quali è stata inizialmente implementata la soluzione Anti-Virus per Windows,aggiornata automaticamente quando l’agente si connetteva via Extranetalla filiale. In seguito, nel 2005, anche il sistema di messaggistica utilizzatodagli agenti è stato dotato di Pure Message per Unix a completamento di tuttal’architettura informaticadel gruppo.

 “Valoreaggiunto e rilevante plus offerto da Sophos è stato l’ottimo livello diservizi e l’elevato livello di competenze interne. Grazie allastretta collaborazione con il team di Sophos, FIDITALIA può contare, dal 2001,su una continuità totale nello sviluppo delle proprie attività e nella completaintegrità del sistema”, conclude il Responsabile ServizioInfrastrutture Tecnologiche di FIDITALIA.

 

 

 

Fatti e numeri

 

Cliente

FIDITALIA

 

Luogo

Milano

 

Soluzione utilizzata

Anti-Virus per Windows

PureMessage per Unix

 

Ambiente operativo

Windows/Linux

 

QUOTE:

“…PureMessage per Unix ci ha permesso di integrare in modounico funzionalità antivirus e antispam e di implementare delle politiche disicurezza in linea con le nuove normative aziendali. Essendo basato suun’architettura scalabile, PureMessage ci ha consentito inoltre dipersonalizzare la soluzione in modo semplice ed efficace”

 

 

Silvia Voltan

Account Senior

Pragmatika S.r.l.

0516242214 Tel

0516245644 Fax

silvia@pragmatika.it

www.pragmatika.it

 

Sede Milano

via Cesare Correnti, 12

20123 Milano

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl