Sophos Top Ten marzo 2007: domina il malware del Web

05/apr/2007 12.30.00 Pragmatika Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

 

Sophos Top Ten marzo 2007: domina il malware del Web

 

L’Italiaoccupa il 12° posto della classifica dei Paesi che ospitano il maggior numerodi siti web infetti. Dai dati raccolti dai SophosLabs emerge  un cambiamento perquanto riguarda i vettori di diffusione usati dagli hacker: scende il malwarenascosto nella posta elettronica, 0,18%, pari a una mail infetta su 555,crescono i messaggi spam contenenti link a siti web infetti.

 

Milano, 5 aprile 2007

 

Sophos,società leader a livello mondiale nella sicurezza informatica e nellatecnologia di controllo dell’accesso alla rete (NAC), ha reso nota laclassifica del malware e dei falsi allarmi che hanno dominato la scena nel mesedi marzo 2007, causando problemi agli utenti di tutto il mondo.

 

Ilrapporto, compilato sui dati raccolti dai SophosLabs, rivela che nel mese dimarzo sono stati i worm della famiglia Netsky a rendere la vita particolarmentedifficile agli utenti di tutto il mondo, infatti, quasi un terzo di tutto il malwaresegnalato in marzo appartiene a questa famiglia.

 

Netskyè riuscito a riconquistare la vetta della classifica, sebbene la protezione specificasia disponibile ormai da oltre tre anni. Un dato interessante riguarda l’incidenzadelle mail infette: a marzo i SophosLabs hanno registrato una percentuale dello0,18%, pari a una mail infetta su 555. Le nuove minacce identificate da Sophossono state invece 8.835, pertanto il numero complessivo di malware da cuiSophos è in grado di proteggere è salito a 231.548.

 

Questecifre indicano che, se da un lato il malware nascosto nella posta elettronica continuaa causare problemi, i vettori di diffusione stanno cambiando: gli hacker sonosempre meno propensi a sguinzagliare worm di tipo mass-mailing e tendono inveceall’utilizzo sempre più frequente di messaggi di spam contenenti link asiti web infetti.

 

La top ten del malware per il mesedi marzo 2007 è la seguente:

 

1. Netsky                   32,7%

2. Mytob                     30,4%

3. Sality                      7,8%

4. MyDoom               5,2%

5. Bagle                     4,1%

6. Zafi                         3,4%

7. Stratio                    2,6%

8. Nyxem                   2,6%

9. Clagger                 2,4%

10.DwnLdr                2,0%

 

Altri                             6,8%

 

 

"I messaggiindesiderati che nascondono Netsky nell’allegato continuano a proliferarecome erbacce in un giardino incolto. Ciò dimostra che le mail non richieste,inviate a milioni di utenti, continuano comunque ad essere uno strumento efficaceper propagare il malware", ha dichiarato Walter Narisoni, Security Consultant di Sophos Italia.  "È frustranteconstatare quanto mirati e subdoli siano i nuovi attacchi che sfruttano imessaggi di spam. Ma come possiamo sperare che gli utenti si proteggano adeguatamentecontro queste nuove minacce, se non siamo ancora riusciti a debellare due“soliti noti” come Netsky e Mytob? È indispensabile che gli utenti,sia privati che business, si adoperino per salvaguardare i propri PC, nell’interesse di se stessi e di tutti gli utenti che navigano in Internet".

 

La top ten dei Paesi che ospitano ilmaggior numero di siti web infetti per il mese di marzo 2007 è la seguente:

 

1. Cina (inclusa Hong Kong)                      35,6%

2. Stati Uniti                                                  32,3%

3. Germania                                                 7,5%

4. Gran Bretagna                                         5,5%

5. Russia                                                      4,6%

6. Francia                                                     3,6%

7. Paesi Bassi                                             1,3%

8. Corea del Sud                                         1,2%

=9. Ucraina                                                   1,0%

=9. Canada                                                  1,0%

 

Altri                                                                6,4%

 

"L’Italiaoccupa il 12° posto, con lo 0,80%, della classifica dei Paesi che ospitano ilmaggior numero di siti web - prosegue Narisoni -.Una posizione che genera un segnale d’allarme per le società di web hosting:è necessario che queste vigilino attentamente sulla sicurezza dei propri server,per evitare che i criminali informatici ne assumano il controllo e installino malwaresui siti web ospitati su tali server".

 

Laclassifica dei falsi allarmi e delle catene di Sant’Antonio per il mesedi marzo 2007 è la seguente:

 

1. Hotmail hoax                                            39,2%

2. Olympic torch                                           5,6%

3. Budweiser frogsscreensaver                3,7%

4. Meninas da Playboy                               2,3%

5. Avirtual card for you                               2,3%

6. MSN is closing down                              2,3%

7. Bonsai kitten                                            1,9%

8. Bill Gates fortune                                     1,7%

9. Justice for Jamie                                     1,4%

10.Music Top 50                                          1,2%

 

Altri                                                                38,4%

 

 

Igrafici di questa top ten sono disponibili all’indirizzo:

www.sophos.com/pressoffice/imggallery/topten/

 

Per maggioriinformazioni sull’uso sicuro del computer, incluse leregole per proteggersi dai falsi allarmi, visitate: www.sophos.it/security/best-practice/

 

Nota: Sophos mette a disposizionetramite feed RSS informazioni gratuite e costantemente aggiornate sul malwarepiù recente e news sulla sicurezza. Per maggiori informazioni visitate: http://www.sophos.it/feeds

 

Nota: per igiornalisti è disponibile la protezione antivirus gratuita. Per maggioriinformazioni sulle modalità per richiedere questo servizio visitate:

http://www.sophos.it/pressoffice/offer

 

 

A proposito di Sophos

 

Sophos è società leader nello sviluppo di soluzioni per la protezioneintegrata dalle minacce informatiche – codici malevoli noti esconosciuti, spyware, intrusioni, applicazioni indesiderate, spam e violazionidelle policy di sicurezza – destinate alle imprese, al settore educatione alla pubblica amministrazione. Progettati presso la sede centrale ad Oxfordin Gran Bretagna e presso il secondo centro di sviluppo di Sophos a Vancouver,i prodotti Sophos, efficienti e facili da utilizzare, proteggono leinfrastrutture IT sia a livello gateway che endpoint, e sono stati scelti da più di 35 milioni di utenti in oltre 150 Paesi. Grazie alla sua esperienzaventennale e ad una rete mondiale di centri per l’analisi delle minacceinformatiche, Sophos reagisce tempestivamente alle minacce emergenti,indipendentemente dalla loro complessità, raggiungendo un elevato grado disoddisfazione generale dei clienti.

 

 

 

Ufficio StampaSophos Italia  

 

Pragmatika S.r.l.

 

Rossella Lucangelo

Silvia Voltan                                                

 

Tel. 051.6242214                                                              

 

ross@pragmatika.it                                                                                 

silvia@pragmatika.it

 

 

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl