CommuniGate Systems supera gli steccati della comunicazione

19/lug/2007 10.49.00 LEWIS Communication Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


CommuniGate Systems supera gli steccati della comunicazione

La comunicazione quotidiana sta cambiando grazie all'adozione universale del protocollo SIP che, diventando uno standard, sta facendo decollare l'Unified IP Communication

CommuniGate Systems, leader nelle soluzioni per comunicazioni Internet di tipo Rich Media, supporta attivamente il trend che vede convergere la comunicazione dati e voce, ed è impegnata attivamente per convertire il sistema globale di posta elettronica in un sistema di comunicazione IP. L’obiettivo è quello di realizzare un’unica piattaforma interoperabile per tutte le comunicazioni IP con telefono, email, video, conferenza, Instant Messaging (IM), presenza e collaborazione.
 
Internet è sicuramente un importante strumento per mettere in contatto le persone ma solo se queste hanno il giusto client installato. Al giorno d’oggi infatti non è ancora possibile comunicare attraverso Instant Messaging se gli utenti utilizzano client e provider differenti. Ancora lontani dal voler superare i vecchi modelli di business, i provider di servizi IP continuano con la loro strategia di intrappolare gli utenti all’interno dei propri steccati, lasciandoli in balìa dei limiti dei sistemi proprietari.

I sistemi proprietari e i network chiusi forniscono sicuramente dei benefici nel breve periodo, quali la semplicità d’uso, ma nel lungo periodo, per gli utenti è sicuramente preferibile comunicare via Internet potendo scegliere liberamente il servizio più adatto a loro, senza essere vincolati e dover scegliere quello utilizzato dalla maggior parte dei loro contatti. I provider di Messaging e VoIP capiranno presto che non sarà più possibile continuare ad erigere barriere e trattenervi gli utenti per sempre. Nel momento in cui questi ultimi sentiranno la necessità di interagire con persone al di là dello steccato, il sistema aperto trionferà e le barriere cadranno inesorabilmente.

Non si tratta solo di IM o servizi VoIP. Le aziende continuano a creare isole chiuse per ogni forma di comunicazione Rich Media, proponendo portali e client diversi per voce, video, musica, immagini, e-mail e chat. Cosa succederebbe se questi potessero essere tutti gestiti da un’unica interfaccia, da un unico indirizzo, da un unico set di opzioni, da una sola identità? Così, se gli utenti volessero scaricare canzoni, condividere video, leggere l’ultimo RSS feed, o se volessero chattare con i colleghi oltremare, non sarebbero costretti ad avere diverse identità e passare da un provider all’altro.

Questo è ciò che si intende con Unified Internet Communications. E solo gli standard aperti, tra cui SIP/SIMPLE e XMPP, possono realizzare questa unificazione. Il SIP infatti non è solo un protocollo per il VoIP. Si tratta di un linguaggio estensibile e basato sull’interscambio che supporta l’Instant Messaging, la collaborazione e, ancora più importante, la funzione di presenza.
“Conosco persone con dieci differenti client installati sul loro computer, solo per poter comunicare con le persone che conoscono. E proviamo a pensare a quanto complicati sono i biglietti da visita, pieni di indirizzi e-mail, numeri di telefoni fissi e mobili, indirizzi Skype, ID relativi a Yahoo Messenger o a MSN Messenger… Chiediamoci dunque se tutto questo migliora realmente il nostro modo di comunicare e se questa è davvero la promessa di Internet?,” ha dichiarato Jon R. Doyle, VP Business Development di CommuniGate Systems. “La mia identità ha un unico indirizzo IP: jdoyle@communigate.com. Da quando uso il sistema aperto SIP, i miei contatti possono inserire questo indirizzo in Windows Messenger, vedere se sono presente, chiamarmi o invitarmi ad una video-chiamata”.

Communigate Pro e Pronto! sono due tecnologie chiave che possono promettere davvero una comunicazione IP basata su standard aperti. Questa piattaforma supporta infatti i protocolli SIP/SIMPLE e XMPP e consente ai sistemi di Instant Messaging, voce, video ed e-mail di superare gli steccati della comunicazione. La piattaforma offre inoltre scalabilità di livello carrier e un’architettura multi-cluster che è in grado di supportare oltre 25 milioni di utenti o essere impiegata per un singolo server necessario all’uso domestico o per una piccola-media impresa.
 
Questa piattaforma offre un client sicuro e veloce, basato sulla tecnologia Flash, che porta le comunicazioni di tipo Rich Media direttamente sul desktop. Pronto! in un’unica interfaccia racchiude e-mail, collaborazione, Instant Messaging, RSS feed e contenuti Rich Media. Disponibile per Windows, Mac e Linux, offre una reale flessibilità per i diversi sistemi operativi e dispositivi. Con Pronto! è possible collegarsi ad un network WiFi, mentre si beve il caffè al bar o in qualsiasi altro posto nel mondo, e mandare e-mail, ricevere telefonate, aggiornare il blog, scrivere messaggi… tutto tramite un’unica interfaccia.

“Così come negli anni 90 hanno alimentato la crescita esplosiva delle e-mail, nel prossimo decennio gli standard aperti faranno lo stesso con i servizi voce, Instant Messaging e Rich Media, cambiando radicalmente il nostro modo di comunicare e di interagire con il mondo esterno,” ha continuato Jon R. Doyle. “Gli steccati che stanno limitando il nostro modo di comunicare hanno già iniziato a sgretolarsi, e ben presto gli utenti saranno davvero liberi di scegliere, senza alcun vincolo, il provider, gli strumenti, i sistemi operativi e le applicazioni RIA (Rich Internet Application) che più preferiscono.”

E’ possibile vedere una demo animata di Pronto! all’indirizzo www.communigate.com/pronto. Per una prova live gratuita, visitare il sito www.TalktoIP.com/pronto e registrare un account con iltuonome@TalktoIP.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl