Ricerca Ricoh-Censuswide: le medie imprese scommettono sulla digital transformation, ma serve una marcia in più

15/feb/2017 12:04:52 Ricoh Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 Le medie imprese puntano con decisione alla trasformazione digitale e sono disposte ad investire in questo ambito fino al 20% del budget IT. Nonostante ciò si sentono frenate da fattori esterni e incontrano maggiori difficoltà rispetto alle grandi aziende e a quelle di piccole dimensioni. A dirlo una ricerca commissionata da Ricoh a Censuswide.  
   
 Una ricerca[1] commissionata da Ricoh a Censuswide ha messo in evidenza come il 95% delle medie imprese[2] europee si aspetta che la digitalizzazione porti significativi vantaggi. 
 Inoltre, la metà del campione afferma che la digital transformation è fondamentale per superare alcune barriere che ostacolano la crescita. Tra queste barriere la complessità normativa e i costi da sostenere per adeguarvisi sono citati dal 63% degli intervistati come una delle principali problematiche che potrebbero essere risolte proprio grazie al passaggio dalla carta al digitale.  
   
 Il 91% delle medie imprese afferma che questa trasformazione sia per loro più difficoltosa rispetto a quanto lo sia per le grandi aziende e quelle di piccole dimensioni. Questo perché le grandi aziende hanno risorse economiche per introdurre competenze specifiche, mentre quelle di piccole dimensioni incontrano meno difficoltà perché sono più agili, più tecnologiche e più propense a comprendere i vantaggi della digitalizzazione.  
   
 Nonostante ciò, le aziende di medie dimensioni hanno già iniziato il cammino verso il mondo digitale sviluppando progetti per trasformare i processi di business e il 94% ha già implementato tecnologie specifiche per la digital transformation. La maggior parte degli intervistati prevede di investire in questo ambito dall’11 al 20% del budget IT. 
   
 Non solo questione di tecnologia  
 Le medie imprese sono consapevoli del valore della digitalizzazione e il 66% del campione concorda sul fatto che essa consentirebbe di ottenere vantaggio competitivo. Il miglioramento dei processi di business è citato come il vantaggio maggiormente dimostrabile (indicato dall’80% del campione) e il reparto finanziario è considerato il principale beneficiario di queste tecnologie, seguito dalle vendite e dal Customer Service.  
   
 David Mills, CEO di Ricoh Europe, commenta: “Le tecnologie sono un aspetto fondamentale nella digital transformation, ma sono solo un pezzo del puzzle a cui bisogna ad esempio aggiungere cultura digitale, capacità di innovazione e nuove competenze. Le medie imprese puntano con decisione alla digitalizzazione, ma sono frenate da alcuni fattori che non dipendono da loro. I Governi europei dovrebbero comprendere l’importanza di supportare in maniera adeguata questo segmento di mercato. Ciò significa considerare le medie imprese nella loro specificità ed eliminare le barriere burocratiche che rallentano la corsa verso la digitalizzazione”.  
   


[1] La ricerca è stata condotta da Censuswide su un campione di 1.003 business decision maker e senior manager in Italia, Regno Unito, Francia, Germania e Spagna

[2] In questa ricerca per medie imprese si intendono le aziende con un numero di dipendenti compreso tra 50 e 500 e con un fatturato tra i 3 milioni e i 130 milioni di euro

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl