Segnali di cambiamento: il manifatturiero scatta in avanti

15/feb/2017 12:23:13 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Non c’è alternativa alla digitalizzazione della produzione. La quarta rivoluzione industriale in altri Paesi è già una realtà galoppante. Da noi, com’è noto, non tutte le fabbriche sono diventate intelligenti, e le strategie hi-tech si riscontrano sul territorio solo a macchia di leopardo. Di mezzo c’è la piena attuazione del pacchetto Calenda Industria 4.0. E una nuova fase di politica industriale del Paese, che comporti anche la semplificazione della burocrazia. Nell’attesa che la macchina sia perfezionata, piccole luci si scorgono all’orizzonte. L’inattesa crescita della produzione, quel balzo di dicembre (su base annua) del 6,6%, fa riflettere. Numeri pubblicati giorni fa dall’ Istituto Nazionale di Statistica (Istat), ai quali Industria Italiana ha dato rilievo, con cifre che potrebbero avere un impatto sul prodotto interno lordo del Paese. Anche perché nella media del 2016 la produzione è cresciuta dell’1,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, dice l’Istituto nazionale di statistica. 

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl