Cartucce e toner compatibili: cerchiamo di capirci qualcosa

23/ago/2017 15:19:54 WalterW Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Intorno al settore delle cartucce e dei toner compatibili circola parecchia disinformazione. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

Toner e cartucce per stampanti, rispettivamente, laser e a getto d’inchiostro, hanno costi di mercato ritenuti troppo alti dalla maggior parte dei consumatori. Il mercato, da sempre, ha proposto alternative low cost che, però, non sempre hanno trovato i favori di utenti e addetti ai lavori, ovvero le cartucce e i toner compatibili. Perché tale diffidenza nei confronti delle alternative a basso costo? Snobbismo o c’è qualcosa di più? Cerchiamo di fare chiarezza.

Le cartucce compatibili

Le cartucce compatibili sono utilizzate per le stampanti a getto d’inchiostro. Le cartucce compatibili canon, Epson, Hp, ecc. sono commercializzate da aziende differenti da quelle che producono la stampante e, a differenza delle originali, sono in grado di funzionare su più modelli di uno stesso marchio.

In molti credono che la cartuccia originale rappresenti un rischio per l’integrità della stampante e che il suo utilizzo possa danneggiare il dispositivo. Ciò non trova riscontri nei fatti ed è probabile che siano stati gli stessi grandi marchi del settore ad alimentare tale convinzione, con l’obiettivo di disincentivare al loro utilizzo.

Allo stesso modo, è da ritenere falsa la credenza secondo cui il loro utilizzo invalidi la garanzia sulla stampante: ciò non può verificarsi altrimenti l’azienda violerebbe il regolamento UE.

La qualità della stampa non è paragonabile a quella delle originali, sebbene non se ne distanzi eccessivamente. L’unico vero rischio è rappresentato dalla possibilità che la stampante non riconosca la presenza della cartuccia, costringendo a una nuova sostituzione del serbatoio.

I toner compatibili

Tutto un altro discorso vale per i toner compatibili, integrati alle tecnologie laser. Essi sì, sono da considerare rischiosi poiché, quasi sempre, si tratta di articoli di provenienza asiatica - Cina e Taiwan in particolare - che giungono nei mercati europei senza le necessarie garanzie di qualità. Le polveri e i componenti elettronici presenti nei toner compatibili sono pericolosi per l’ambiente ma anche per la salute dell’uomo e, per tale ragione, se ne sconsiglia l’uso, salvo la presenza di contrassegno di qualità a certificarne la qualità.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl