Nuovi studi Cisco: entro il 2008 da casa si genererà più traffico internet che dalle aziende

Nuovi studi Cisco: entro il 2008 da casa si genererà più traffico internet che dalle aziende Nuovistudi Cisco: entro il 2008 da casa si genererà più traffico internet che dalleaziende Loaffermano due nuovi studi effettuati da Cisco, il leader mondiale nellesoluzioni e tecnologie di rete.

08/ott/2007 15.10.00 Prima Pagina Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Nuovistudi Cisco: entro il 2008 da casa si genererà più traffico internet che dalleaziende

 

Loaffermano due nuovi studi effettuati da Cisco, il leader mondiale nellesoluzioni e tecnologie di rete. Anche il traffico internet complessivoraddoppierà ogni 2 anni fino al 2011, trainato dalla fruizione di video einternet TV.

 

Cisco ha realizzato duenuovi studi che, basandosi sulle proiezioni dei principali analisti e suanalisi e stime interne, esplorano i trend di crescita del traffico internet eindividuano i fattori trainanti del suo sviluppo per i prossimi cinqueanni… e oltre.

 

20 case del2010 varrano tutta internet del 2004, e il traffico raddoppierà ancora ogni dueanni fino al 2011

 

Nel tempo l’aumentodel traffico internet, ovvero della quantità di dati che sono sono trasmessi attraversola Rete, è stato enorme. Così come anni fa la memoria del PC di casa simisurava in Megabyte, mentre oggi è normale possedere computer che possonoimmagazzinare anche 100 Gigabyte (1 Gigabyte è equivalente a 1000 Megabyte), ancheil traffico internet è cresciuto al punto che ilvolume di dati trasmessi e ricevuti “online” da 20 case americane nel2010 sarà equivalente all’intero traffico internet che transitava sullaRete nel 1994.

E l’avanzata non siferma: secondo le ultime ricerche Cisco, infatti, il traffico internet globale raddoppierà ancora ogni due anni da qui al 2011.La quantità di dati a cui si fa riferimento è difficile da immaginare: oggi ognimese su internet transitano 8 Exabyte di dati, che nel 2011 diventeranno 28. Perfarsi un’idea, un Exabyte corrisponde ai dati contenuti da 250 milioni diDVD. 

 

Nel 2008più traffico internet da casa che dalle aziende

 

Il riferimento al DVD nonè casuale. La diffusione crescente deicontenuti video è, infatti, il principale fattore che traineràl’esplosione del traffico internet mondiale e che, in particolare,porterà nel 2008 al sorpasso fra casa e azienda: nel 2008 infatti il trafficogenerato dalle utenze residenziali sarà maggiore di quello generato dalle utenzebusiness, e crescerà complessivamente del 58% entro il 2011. Elementoportante della diffusione del video sarà la sempre più ampia disponibilità dicollegamenti a larga banda.

 

Semprepiù video nel presente e nel futuro di internet

 

Per contenuti video siintendono molte cose differenti.

Da un lato ci sono i videodi bassa qualità, fatti per essere trasmessi e visti online, come quelli che sitrovano su You Tube  e sulle altre applicazioni definite video-to-PC.  Dall’altro, ci sonouna serie di nuovi contenuti molto più sofisticati e di alta qualità, che sonofruiti tramite le sempre più diffuse connessioni ad internet a banda larga (adesempio ADSL, fibra ottica). Si tratta dei contenuti IP video-to-TV (video trasmessi via web ma fruiti su schermitelevisivi in grado di ricevere tale segnale) e dei contenuti non-internet IP video, ovvero di filmatifruibili su richiesta e a pagamento (Video On Demand) che saranno trasmessitramite la rete internet, oltre che come avviene comunemente oggi via satelliteoppure sul digitale terrestre.

 

Le immagini in movimentosono composte da una grande quantità di dati, specialmente se hannoun’alta definizione come le immagini di un film: basti pensare che iltraffico generato sulla rete per scaricare un film di due ore è paragonabile alvolume di dati generato da 40.000 e-mail.

 

E’ facile quindicomprendere come la diffusione sempre maggiore dei contenuti video possascatenare l’aumento esponenziale del traffico complessivo sulla Rete, soprattuttose si considerano altri dati che emergono dallo studio Cisco:

 

-        nel 2011 il 30% del trafficointernet residenziale complessivo sarà costituito dalla visione di video instreaming su siti web e dal download di filmati (nel 2006 era il 9%).

-        il traffico peer-to-peer, ovverodovuto allo scambio di file tra utenti attraverso siti e programmi specifici,quadruplicherà da oggi al 2011

-        nel 2006 la dimensione stimata delvideo su internet era di 120 petabyte al mese, che equivalgono all’intero traffico transitato sulla rete internet Usa (backbone) nel 2000

-        le applicazioni definite Internetvideo-to-tv (trasmesse tramite web ma destinate allo schermo televisivo)cresceranno di 10 volte da oggi al 2001.

 

Ilfuturo: tre cicli di sviluppo e una “sorpresa”

 

Gli studi Cisco sispingono a prevedere anche i futuri cicli di sviluppo del video, che è comunqueconsiderata l’applicazione che darà forma a quello che saràl’esperienza internet di domani.

 

Lo stadio attuale,caratterizzato dall’esplosione del video-to-PC di You Tube, è solamentel’inizio. Il secondo ciclo di sviluppo sarà favorito proprio dalladisponibilità di video internet sugli schermi televisivi: ciò è subordinatoalla messa in commercio in grande stile di nuovi apparecchi TV e di set-top-boxche permettano di ricevere il segnale IP sul televisore. La terza grandeondata, prevista dal 2015, sarà invece caratterizzata dalla diffusione dellevideocomunicazioni: ovvero di tutte quelle applicazioni che permetteranno dicondividere, collaborare, comunicare in video tramite la rete internet, in modoanalogo a quanto oggi già avviene per la comunicazione voce, con le applicazioniVoIP (voice over IP) quali Skype.

 

La “sorpresa”finale è che contrariamente a quanto era stato ipotizzato in passato, in baseai dati disponibili oggi agli analisti e a Cisco, si può affermare che la rete Internet non“crollerà” sotto il peso del crescente volume di dati, anche afronte delle innovazioni più lontane nel tempo.

 

Gli studi in versioneintegrale possono essere scaricati ai seguenti link:

 

Global IPTraffic Forecast & Methodology, 2006-2011 

http://www.cisco.com/application/pdf/en/us/guest/netsol/ns537/c654/cdccont_0900aecd806a81aa.pdf

 

The ExabyteEra

http://www.cisco.com/application/pdf/en/us/guest/netsol/ns537/c654/cdccont_0900aecd806a81a7.pdf

 

 

Vi informiamo che i Vostri dati personali vengono trattati inrispetto del Codice in materia dei dati personali e ne viene garantita lasicurezza e la riservatezza.
Per i nostri trattamenti ci avvaliamo di responsabili edincaricati il cui elenco è costantemente aggiornato e può essere richiestorivolgendosi direttamente alla Società titolare al numero di telefono 02 76118301. In qualsiasimomento potrete fare richiesta scritta alla Società titolare per esercitare idiritti di cui all¹art. 7 del D.lgs 196/2003 (accesso correzione,cancellazione, opposizione al trattamento, ecc.).

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl