MCAFEE: IN EUROPA SOLO UN'AZIENDA SU CINQUE BLOCCA L'ACCESSO AI SITI DI SOCIAL NETWORKING

14/nov/2007 12.23.00 Prima Pagina Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

UNA RICERCA MCAFEE, INC. RIVELA CHE IN EUROPA SOLOUN’AZIENDA SU CINQUE BLOCCA L’ACCESSO AI SITI DI SOCIAL NETWORKING

Lo studio commissionato da McAfee indica come nonostante leproblematiche di sicurezza la maggior parte delle aziende non sta bloccandol’accesso a queste popolari tecnologie web

 

Milano 14 novembre 2007– McAfee Inc. (NYSE: MFE) hapubblicato oggi i risultati di uno studio che indica che solo un’azienda sucinque in Europa (pari al 21%) sta impedendo l’accesso a siti di socialnetworking come Facebook e MySpace, nonostante il fatto che i professionistiinformatici siano bene a conoscenza dei nuovi pericoli che questi comportano. Isiti di social networking vanno a braccetto con altre tecnologie che gliinformatici percepiscono quali minacce, ma a cui non limitano o non possonolimitare l’accesso; come instant messenger e siti di posta elettronica,indicando come i dipartimenti IT stiano scoprendo il fianco a rischi disicurezza per più importanti opportunità di business.

“I decision maker nel settore IT hannospesso la difficile incombenza di dover attuare una scelta tra quello che lorosanno essere una seria minaccia alla sicurezza e altre priorità di businesscome la produttività o il morale del personale. Ed è qui che entrano in giocole policy di sicurezza che fanno da ponte per colmare il gap tra quello che idipartimenti IT vorrebbero bloccare in un mondo ideale e ciò che èrealisticamente fattibile,” ha dichiarato Toralv Dirro, SecurityStrategist di McAfee® Avert® Labs.

Il download di file musicali e i siti diincontri on-line sono gli unici siti che rientrano su entrambe le liste nerecome siti da bloccare e come minacce alla sicurezza. Più comunemente sonobloccati i siti di incontri on-line (36%), lo scaricamento di file musicali(36%), le community musicali online (24%), i contenuti video (24%) e le radioonline (23%). Tuttavia, gli strumenti percepiti come più pericolosi sono idownload di musica (58%), i siti di incontri on-line (56%), l’instantmessenger (53%), i siti di social networking (48%) e i siti di postaelettronica (46%). Sono dati che indicano i difficili equilibri che sonoall’ordine del giorno per i decision maker nell’ambito informatico.

Rigorosi o lassisti?

Gli atteggiamento sul blocco delle varietecnologie sono differenti nei vari paesi Europei. I risultati rivelano che laSvezia è la più permissiva con un 57% di informatici che non limitanol’accesso ai propri dipendenti. Il Regno Unito invece ne esce come il piùsevero in Europa con solo il 28% che non blocca l’accesso.

Le motivazioni sottostanti

La principale motivazione per cui iprofessionisti IT sono preoccupati di queste tecnologie è che sono convinti chesiano un veicolo di diffusione dei virus (57%) e che favoriscano lo spam (54%).In ultima analisi, questi intervistati ritengono che questo potrebbe comportaresignificativi rischi economici, arrivando a parlare di downtime e di frode trale loro maggiori preoccupazioni nel caso in cui la sicurezza IT vengaviolata.

McAfee suggerisce ai responsabili IT divalutare i pericoli e di implementare l’utilizzo di policy di sicurezzacombinato a software che limitino l’accesso e l’esposizione delleaziende  alle minacce anche se sono associate a tecnologie che rispondonoa esigenze aziendali di produttività.

-Fine -

Metodologia

La ricerca è stata condotta da ICM researchcoinvolgendo 1.049 professionisti IT di Regno Unito, Francia, Germania, Italia,Paesi Bassi, Polonia, Spagna, Svezia, Austria e Svizzera. E’ disponibilela versione integrale della ricerca su richiesta.

                             

A proposito di McAfee, Inc.

Con sede principale aSanta Clara, California, McAfee Inc., la principale azienda focalizzata sulletecnologie di sicurezza, offre prodotti e servizi di sicurezza riconosciuti eproattivi che proteggono sistemi e reti in tutto il mondo. McAfee mette adisposizione la propria approfondita competenza, impegno e innovazione diutenti consumer, aziende, pubblica amministrazione e service provider peraiutarli a bloccare gli attacchi, evitare interruzioni delle attività etracciare e migliorare costantemente la loro sicurezza. Ulteriori informazionisono disponibili su Internet all’indirizzo: www.mcafee.com

####

Per Informazioni:
UfficioStampa                                            Benedetta Campana
McAfee, Inc.                                       Prima Pagina Comunicazione
Tel:02/55.41.71                                          Tel: 02/76.11.83.01
Fax:02/55.41.79.00                                       Fax: 02/76.11.83.04
                                                        e-mail: benedetta@primapagina.it

Vi informiamo che i Vostri dati personali vengono trattati inrispetto del Codice in materia dei dati personali e ne viene garantita lasicurezza e la riservatezza.
Per i nostri trattamenti ci avvaliamo di responsabili edincaricati il cui elenco è costantemente aggiornato e può essere richiestorivolgendosi direttamente alla Società titolare al numero di telefono 02 76118301. In qualsiasimomento potrete fare richiesta scritta alla Società titolare per esercitare idiritti di cui all¹art. 7 del D.lgs 196/2003 (accesso correzione,cancellazione, opposizione al trattamento, ecc.).

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl