MCAFEE, INC. PREVEDE UNA CRESCITA DELLE MINACCE WEB E DI QUELLE RELATIVE A WINDOWS VISTA E UN CALO DEGLI ADWARE

05/dic/2007 13.49.00 Prima Pagina Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

MCAFEE, INC. PREVEDE UNA CRESCITA DELLE MINACCE WEB E DIQUELLE RELATIVE A WINDOWS VISTA E UN CALO DEGLI ADWARE

 

I McAfee Avert Labs prevedono quali saranno le minaccecibernetiche del 2008 che vanno da Botnet e Phishing ad attacchi diretti a

VoIP, Gaming e Instant Messaging

 

 

Milano, 5 dicembre 2007. McAfee, Inc. (NYSE:MFE) ha reso note oggi le previsioni su quali saranno le 10 principali minaccedi sicurezza nel 2008. Tra le minacce nuove o in crescita, i ricercatori deiMcAfee® Avert® Labs prevedono un aumento dei pericoli del Web e delle minaccedirette al sistema operativo Windows Vista di Microsoft Corp. Allo stesso temposi prevede un’ulteriore diminuzione del software ad-serving, conosciutocome adware.

 

“Le minacce si stanno dirigendo versoil Web e le più recenti tecnologie come il VoIP e l’instantmessaging,” ha affermato Jeff Green, senior vice president di McAfeeAvert Labs e del Product Development. “I criminali professionisti eorganizzati continuano a compiere numerose attività malevole. Dal momento chestanno diventando sempre più sofisticate, è importante, oggi più che mai,navigare sul web in modo consapevole e protetto.”  

 

La top 10 delle minacce deiMcAfee Avert Labs per il 2008:

 

Riflettori puntati sul Web2.0

Compromissioni e malware su Salesforce.com,Monster.com e MySpace, tra gli altri, rappresentano una nuova tendenza diattacco verso applicazioni online e siti di social networking. Gli attentatoristanno utilizzando i siti Web 2.0 come modalità di diffusione del malware estanno recuperando dal Web i dati, cercando tra le informazioni che le personecondividono, per conferire ai propri attacchi maggiore autenticità. I McAfeeAvert Labs si aspettano un forte aumento di queste attività nel corso del 2008.

 

Le botnet cavalcanol’onda del worm Storm

Viste le azioni legali di alto profilocontro i possessori di bot nel 2007, i criminali cercheranno modalità percoprire meglio i loro attacchi. Storm Worm ha definito un preoccupanteprecedente. Noto anche come Nuwar, Storm Worm è stato il malware più versatileregistrato. I creatori hanno rilasciato centinaia di varianti e hanno cambiatole tecniche di codifica, i metodi di infezione e gli schemi di social engineeringmolto più di quanto avvenuto per qualsiasi altra minaccia nella storia. Il wormStorm ha creato la più estesa botnet a livello peer-to-peer mai esistita. I McAfeeAvert Labs prevedono che altri cavalcheranno l’onda di questo discutibilesuccesso aumentando il numero di PC trasformati in bot. I bot sono programmiinformatici che danno ai cybercriminali pieno controllo sui PC. I programmi botvengono tipicamente installati clandestinamente sui PC di utenti inconsapevoli.

 

IM = Instant Malware

L’arrivo di un worm“flash” che passa attraverso le applicazioni di instant messagingera previsto da anni. Questa minaccia potrebbe interessare milioni di utenti alivello globale in pochi secondi. Ci sono già stati casi di malware che sidiffonde via IM, ma non è ancora vista come una minaccia auto-eseguibile.Tuttavia, tale minaccia potrebbe essere estremamente vicina dal momento che ilnumero di vulnerabilità delle applicazioni di instant messaging più diffuse èpiù che raddoppiato nel 2007 rispetto al 2006.  Ancora più importante, sisono verificati 10 rischi elevati durante il 2007 e nessuno nel 2006. Inoltre,le principali famiglie di virus di IM del 2005 e del 2006 sono state sostituiteda nuove minacce attive, che hanno segnato la fine di un’era a l’iniziodi un’altra nuova stagione. Skype ha assistito all’attacco dellasua prima serie di worm nel 2007. Si prevede che ne seguiranno molti altri.

 

Obiettivo: gaming online

La minaccia per le economie virtuali stasuperando la crescita delle minacce all’economia reale. Poiché glioggetti virtuali acquisiscono sempre più valore reale, un numero crescente diattentatori cercheranno di approfittarne.  Ed è presto dimostrato: ilnumero di Trojan che rubano le password indirizzati a chi gioca online nel 2007è cresciuto più rapidamente rispetto al numero di Trojan volti a colpire lebanche. 

 

Anche Vista entra nelgruppo

Si prevede che nel 2008 Windows Vistaaumenterà la propria penetrazione sul mercato arrivando a superare il 10%. Èinoltre probabile che il rilascio della Service Pack 1 per Vista acceleri anchel’adozione del sistema operativo Microsoft. Con la maggiore diffusione diVista, gli aggressori e gli autori di malware inizieranno a esplorare modalitàper raggirare le difese del sistema operativo. Sono state riportate 19vulnerabilità di Vista dal rilascio avvenuto a inizio anno. È perciòprevedibile un aumento delle vulnerabilità Vista nel corso del 2008.

 

L’adware continua ilsuo declino

La mano pesante del governo contro idiffusori di software ad-serving ha avuto un effetto positivo. La combinazionedi azioni legali, difese migliori, unitamente alla connotazione negativaassociata a questa forma pubblicitaria ha favorito l’inizio del declinodell’adware nel 2006. Questo trend è stato confermato nel 2007 e con iprincipali player fuori dal gioco e si prevede che l’adware continuerà lavia del tramonto nel 2008.

 

I phisher pescano in unarete più grande

I cybercriminali prenderanno di mira inmaniera crescente i siti più piccoli e meno famosi attraverso truffe diphishing per il furto di dati. È diventato più difficile e rischiosoindirizzare gli attacchi ai siti maggiormente noti poiché i più grandi brandstanno rispondendo in maniera più rapida e stanno fornendo anche maggioresicurezza. Sapendo che una grande percentuale di persone riutilizza gli stessiusername e password, è probabile che i siti meno conosciuti siano presi di mirain maniera più frequente rispetto al passato, fornendo ai criminali lo stessoaccesso.

 

Il crimeware parassitarioprende piede

I malware parassitari sono  virus chemodificano i file esistenti su un disco, trasmettendo il codiceall’interno del file dove lo stesso risiede. Mentre il crimeware èprevalso negli ultimi anni, il malware parassitario è rimasto in ombra nellosfondo.  Nel 2007 molti autori di crimeware hanno fatto un passo indietrorecuperando le vecchie abitudine per diffondere minacce come Grum, Virut, eAlmanahe; virus parassitari a scopo di lucro.  Il numero di varianti diuna minaccia parassitaria più vecchia, Philis, è cresciuto di oltre il 400%,mentre sono state catalogate oltre 400 varianti di un nuovo arrivato,Fujacks.  Le previsioni indicano un continuo interesse da parte dellacomunità criminale nel malware parassitario, con una previsione di crescita del20% durante il 2008.

 

La virtualizzazionetrasforma la sicurezza informatica

I vendor di sicurezza abbracceranno lavirtualizzazione per creare nuove difese più efficaci. Le complesse minacceodierne saranno facilmente debellate, ma i ricercatori, gli hackerprofessionisti e gli autori di malware inizieranno a cercare modalità perraggirare le nuove tecnologie difensive, continuando il classico gioco delgatto e del topo.

 

Gli attacchi VoIP inaumento del 50%

Fino ad oraquest’anno, rispetto all’intero il 2006, il numero di vulnerabilitàdi sicurezza riportate nelle applicazioni VoIP (Voice over Internet Protocol)èpiù che raddoppiato. Abbiamo inoltre assistito a diversi attacchi di“Vishing” di livello elevato e a una condanna per “phreaking”. Risulta evidente che le minacce VoIP sono ormai affermate e non vi èalcun segno di rallentamento.  La tecnologia è ancora nuova e le strategiedi difesa sono al momento ancora indietro. McAfee Avert Labs prevede un aumentodel 50% delle minacce connesse al VoIP nel 2008.

Maggiori informazioni suparticolari minacce o sulle più recenti e avanzate ricerche e opinioni inambito sicurezza, sono disponibili sul Blog di McAfee Avert Labsall’indirizzo http://www.avertlabs.com/research/blog/.

 

McAfee Avert Labsdispone di una delle principali organizzazioni di ricerca contro le minaccealla sicurezza nel mondo, con ricercatori dislocati in tutto il mondo. McAfee AvertLabs combina attività di ricerca avanzata contro codice dannoso e anti-viruscon competenze nella prevenzione delle intrusioni e delle vulnerabilità. 

 

A proposito di McAfee, Inc.

Con sede principale aSanta Clara, California, McAfee Inc., la principale azienda focalizzata sulletecnologie di sicurezza, offre prodotti e servizi di sicurezza riconosciuti eproattivi che proteggono sistemi e reti in tutto il mondo. McAfee mette adisposizione la propria approfondita competenza, impegno e innovazione di utenticonsumer, aziende, pubblica amministrazione e service provider per aiutarli abloccare gli attacchi, evitare interruzioni delle attività e tracciare emigliorare costantemente la loro sicurezza. Ulteriori informazioni sonodisponibili su Internet all’indirizzo: www.mcafee.com

 

Per Informazioni:
UfficioStampa                                            Benedetta Campana, Silvia Asperges
McAfee, Inc.                                             Prima Pagina Comunicazione
Tel:02/55.41.71                                Tel: 02/76.11.83.01
Fax:02/55.41.79.00                                     Fax: 02/76.11.83.04
                                                       e-mail: benedetta@primapagina.it

                                                                 silvia@primapagina.it

 

 

Vi informiamo che i Vostri dati personali vengono trattati inrispetto del Codice in materia dei dati personali e ne viene garantita lasicurezza e la riservatezza.
Per i nostri trattamenti ci avvaliamo di responsabili edincaricati il cui elenco è costantemente aggiornato e può essere richiestorivolgendosi direttamente alla Società titolare al numero di telefono 02 76118301. In qualsiasimomento potrete fare richiesta scritta alla Società titolare per esercitare idiritti di cui all¹art. 7 del D.lgs 196/2003 (accesso correzione,cancellazione, opposizione al trattamento, ecc.).

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl