Sophos: Italia decima nella Top Ten dicembre 2007 dei Paesi che ospitano il maggior numero di siti web infetti

08/gen/2008 08.10.00 Pragmatika Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

 

SophosTop Ten dicembre 2007

 

L’Italiarientra, posizionandosi al decimo posto, nella classifica dei Paesi cheospitano il maggior numero di siti web infetti

 

Da un sondaggio condotto da Sophos risultache il 70% degli utenti ritiene che il 2008 sarà un altro annus horribilis perquanto concerne la sicurezza informatica.

Mentre nella Top Ten del malware via web,seppur in calo, continua la predominanza del worm Iframe che chiudel’anno in testa alla classifica.

 

 

Milano, 8 gennaio 2008

 

Sophos, società leader a livello mondiale nella sicurezzainformatica e nella tecnologia di controllo dell’accesso alla rete (NAC),ha reso nota la classifica dei malware più diffusi e dei Paesi che hannoospitato il maggior numero di siti web infetti nel mese di dicembre 2007,causando problemi agli utenti di tutto il mondo.

 

Benché il rapporto, compilato sui dati raccolti daSophosLabs, la rete mondiale di centri di analisi delle minacce informatiche, nonmostri novità di rilievo rispetto al mese di novembre, un sondaggio* online recentementecondotto da Sophos rivela che il 70% degli intervistati prevede che il 2008 saràun altro annus horribilis sul fronte della sicurezza informatica.

 

La top ten del malware via web per ilmese di dicembre 2007 è la seguente:

 

 1.  Mal/Iframe                       50,8%

 2.  Mal/ObfJS                       19,2%

 3.  Troj/DRClick                   14,6%  nuovaentrata

 4.  Troj/Unif                           3,0%

 5.  Troj/Decdec                    2,4%

 6.  Troj/Fujif                          1,6%

 7.  Troj/Pintadd                    0,9%   nuovaentrata

 8.  Troj/Zlobar                      0,8%   rientro

 9.  Mal/FunDF                      0,6%

 10. VBS/Haptime                0,5%

 

     Altri                                   5,6%

 

 

Mal/Iframe, che agisce piazzando codici dannosi sulle pagineInternet, mantiene la leadership della classifica, benché abbia avuto unimpatto minore rispetto al mese precedente, in cui rappresentava quasi il 70%degli attacchi sferrati via web. Mal/ObfJS, utilizzato dagli hacker perinfettare i navigatori della Rete mediante Javascript offuscati, resta saldo inseconda posizione.

 

"A dicembre il predominio di Mal/Iframeha iniziato a vacillare, ma gli utenti non devono abbassare la guardia: il wormrappresenta comunque oltre la metà di tutti gli attacchi web identificati loscorso mese", ha dichiarato Walter Narisoni,Security Consultant di Sophos Italia.  "Tuttavia,malgrado i dati allarmanti e il pessimismo espresso dagli utenti nei confrontidel 2008, ricordo che è possibile combattere i criminali informatici adottando primadi tutto soluzioni di sicurezza efficaci. Speriamo che la visione negativa delpubblico spronerà le organizzazioni e gli  utenti a prendere sempre più inseria considerazione  le minacce informatiche e ad accertarsi che le proprie retie i propri dati siano adeguatamente protetti contro il malware esistente e gliattacchi emergenti".

 

La top ten dei Paesi che ospitano ilmaggior numero di siti web infetti per il mese di dicembre 2007 è la seguente:

 

 1.  Cina (inclusa Hong Kong)                    40,9%

 2.  Stati Uniti                                                33,9%

 3.  Russia                                                    6,8%

 4.  Germania                                               3,8%

 5.  Ucraina                                                   2,2%

 6.  Turchia                                                    1,4%

 7.  Gran Bretagna                                       1,2%

 8.  Polonia                                                   0,8%

 9.  Paesi Bassi                                           0,7%  rientro

10.  Italia                                                       0,6%  rientro

 

     Altri                                                           7,7%

 

La Cina, notoriamenteflagellata da Mal/Iframe nei mesi precedenti, ospita ancora il maggior numerodi pagine web infette a livello mondiale, in buona compagnia con Stati Uniti eRussia che avanzano in classifica. Gli USA passano infatti bruscamente dal 19,7%registrato a novembre a quasi il 34% del mese di dicembre, in altre paroleospitano oltre un terzo delle pagine web infette a livello mondiale.

 

Da notare inoltre l’uscita di Canada e Francia dalla topten, che hanno ceduto il testimone a Paesi Bassi e Italia.

 

La top ten del malware diffusotramite posta elettronica per il mese di dicembre 2007 è la seguente:

 

 1.  Troj/Pushdo                                35,8%

 2.  W32/Netsky                                28,1%

 3.  W32/Mytob                                 6,9%

 4.  W32/Strati                                  5,3%

 5.  Mal/Dropper                               5,2%

 6.  W32/Zafi                                     4,9%

 7.  W32/MyDoom                            3,5%

 8.  Troj/Dloadr                                 2,6%  rientro

 9.  W32/Bagle                                 1,7%

10.  W32/Sality                                 0,8%  rientro

 

     Altri                                               5,2%

 

In totale, a dicembre 2007, lo 0,09% delle mail in circolazionea livello mondiale, vale a dire 1 mail su 1.111, conteneva allegati infetti. Pushdoconserva il primato di malware via e-mail più diffuso nel mese di dicembre.

 

*Sondaggio online di Sophos (www.sophos.it): 621 partecipanti,dicembre 2007

 

A proposito di Sophos



Sophos offre soluzioni che consentono alle impresein tutto il mondo di proteggere e controllare la propria infrastrutturainformatica. Le soluzioni Sophos per il Network Access Control,l’endpoint, il web e l’e-mail semplificano la sicurezza, offrendo unaprotezione integrata contro malware, spyware, intrusioni, applicazioniindesiderate, spam, violazioni delle politiche di sicurezza e delle complianceaziendali, perdita di dati. Sophos vanta un’esperienza ventennale nelsettore della sicurezza informatica. Le soluzioni e i servizi Sophos,ingegnerizzati per ottenere la massima affidabilità, proteggono oltre 100milioni di utenti in quasi 150 Paesi. Rinomata per l’alto livello disoddisfazione dei clienti e per le sue soluzioni potenti e di facile utilizzo,Sophos ha ricevuto numerosi premi, certificazioni e recensioni positive. Sophosè una multinazionale con sede centrale ad Oxford, UK. Per maggiori informazionivisitare www.sophos.it.

 

Ufficio Stampa Sophos Italia  

PragmatikaS.r.l.

SilviaVoltan

IreneGovoni

                                                

Tel.051.6242214   

                                                           

silvia@pragmatika.it

irene.govoni@pragmatika.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SilviaVoltan

Account Senior

Pragmatika S.r.l.

Tel  051 6242214

Fax  051 0544266

silvia@pragmatika.it

www.pragmatika.it

 

Sede Milano

via Cesare Correnti, 12

20123 Milano

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl