Conunicato stampa

Conunicato stampa A CHIARAVALLE UN CONVEGNO INTERNAZIONALE SULLA SICUREZZA A9.CittàSicura è il Progetto della Sic1 che mette insicurezza le città ed i cittadini Il prossimo 25 giugno si svolgerà a Chiaravalle (Ancona) unConvegno di respiro internazionale sulla sicurezza delle città e dei cittadinidal titolo "A9.CittàSicura: sicurezza è libertà di essere".

16/giu/2008 16.30.00 Sic1 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

A CHIARAVALLE UN CONVEGNO INTERNAZIONALE SULLA SICUREZZA

A9.CittàSicura è il Progetto della Sic1 che mette insicurezza le città ed i cittadini

Il prossimo 25 giugno si svolgerà a Chiaravalle (Ancona ) unConvegno di respiro internazionale sulla sicurezza delle città e dei cittadinidal titolo “A9.CittàSicura: sicurezza è libertà di essere”.

Il Progetto, che garantisce un capillare controllo delterritorio e rappresenta un’efficace sistema di sicurezza cittadina, è statorealizzato interamente dalla società pubblica Sic1, che in poco meno di dueanni ha raggiunto importanti risultati sia a livello nazionale cheinternazionale.

Al momento sono nove i Comuni sperimentatori, tutti dellaProvincia di Ancona, anche se le domande di replica pervenute da oltre 400Comuni italiani dimostrano l’estrema applicabilità del Progetto,indipendentemente dalle dimensioni delle città o dalla loro posizionegeografica.

Il sistema sviluppa ed incrementa un deciso recuperodel livello di prevenzione dei tradizionali sistemi anticrimine e, attraversole più moderne tecnologie, consente alle Forze dell’Ordine di intervenirein tempo reale.

Il programma dell’Evento è stato articolato perpresentare nel corso della mattinata il Progetto e la dimostrazione in temporeale dell’effettivo funzionamento del sistema e il coinvolgimento delleForze dell’Ordine, mentre nel pomeriggio una Tavola Rotonda vedecoinvolti illustri nomi legati alla sicurezza italiana ed internazionale.

“Il problema della sicurezza – ci spiegail direttore generale della Sic1 Stefano Ricci – attanaglia non solo iComuni di medio-grandi dimensioni, che fin dall’inizio hanno manifestatoun indiscusso interesse per questo tipo di Progetto, ma anche realtà esterecome il Comune di Nizza, che abbiamo incontrato nel corso dell’anno 2007ed il Governo russo che, attraverso alcuni rappresentanti in visita presso lanostra sede operativa, ha richiesto delucidazioni e specifiche per realizzareA9.CittàSicura nel proprio contesto territoriale”.

L’invito a partecipare alla Convention è statoinoltrato a noti rappresentanti politici italiani e regionali, alle Prefetture,ma anche ai Ministri dei 51 Stati europei, ai Responsabili delle Forzedell’Ordine e delle Associazioni operative nel settore dellasicurezza, ai rappresentanti diAziende nazionali ed internazionali ed ai giornalisti delle principali testategiornalistiche e televisive.

“Il circuito tecnologico adottato per la realizzazionedel Progetto – continua il direttore Stefano Ricci – permette diraccogliere le informazioni ed elaborarle in tempo reale, utilizzando letecnologie innovative come deciso elemento di prevenzione, per poi affiancarlea dispositivi hardware e software in grado di consentire alle Forzedell'Ordine di intervenire tempestivamente”.

“È importante precisare – chiarisce il Presidentedella Sic1 Andrea Mosconi – che il Progetto sta riscuotendo a livellonazionale questo tipo di interesse perché risponde a quello che viene definitoprincipio di sussidiarietà, entrato in vigore nel nuovo ordinamento legislativoe che impone ai Comuni di assumere un ruolo attivo e propositivo anche inambito di pubblica sicurezza”.

Dopo la parte introduttiva, nel corso del Convegno saràquindi presentato il funzionamento di A9.CittàSicura, con una simulazione intempo reale di un atto criminoso ed il relativo dispiegamento delle Forzedell’Ordine; nel corso del pomeriggio, invece, la Tavola Rotonda saràmediata da Umberto Torelli del Corriere della Sera e verrà analizzato il Progettoe le dimensioni della sua applicazione nel contesto italiano ed internazionale.

La Convention è stata così organizzata per offrire aipartecipanti la possibilità di conoscere il Progetto A9.CittàSicura che,applicato nei diversi Comuni, è di supporto alle Forze dell’Ordine egarantisce uno strumento necessario per la prevenzione e la lotta verso ognitipo di criminalità.

Andrea Riccardi

Ufficio Stampa Sic1

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl