Mini glossario delle stampanti: il toner rigenerato e compatibile.

Se state leggendo queste righe vuol dire che: a) avete una stampante laser; b) probabilmente acquistate consumabili non originali, magari on line; c) non avete ancora le idee del tutto chiare sulle differenze tra i diversi tipi di cartucce che vengono indicate nei sempre affollati cataloghi.

14/lug/2008 17.00.00 Leading the way s.r.l. Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Se state leggendo queste righe vuol dire che: a) avete una stampante laser; b) probabilmente acquistate consumabili non originali, magari on line; c) non avete ancora le idee del tutto chiare sulle differenze tra i diversi tipi di cartucce che vengono indicate nei sempre affollati cataloghi.

Toner compatibile? Rigenerato?

Se volete sapere come scegliere ciò che più fa al vostro caso, bene: siete arrivati nel posto giusto.

Cominciamo con ordine: se ci viene proposto di acquistare un <a href="http://www.cartucciaperfetta.it/"> toner compatibile </a>, dobbiamo sapere che abbiamo di fronte un produttore che ha preso una stampante laser come la nostra e ne ha studiato le cartucce originali, e ne ha prodotta in proprio una identica, o quasi. Perché quasi?

La maggior parte delle cartucce toner compatibili in commercio sono in effetti delle repliche uno a uno di quelle originali, ma alcuni produttori, nel momento in cui si siedono al tavolo da disegno, possono aver migliorato in qualche modo il disegno originale, ad esempio per aumentare la quantità di polvere che può essere contenuta, oppure per garantire un funzionamento migliore. Naturalmente è vero che l’originale in genere è già un prodotto ben progettato e ottimizzato, ma l’attenzione alla massima durata della cartuccia cui facevo riferimento poco sopra è molto probabile che non fosse in cima alla lista delle proprietà del costruttore originale, che ha tutto l’interesse a venderci più cartucce possibile. Quindi qualche margine di miglioramento, dal punto di vista dell’utente c’è, e chi si pone in concorrenza con gli originali può cercare di sfruttarlo.

Per le grandi case produttrici di stampanti questa concorrenza è molto fastidiosa, anche perché la maggior parte dei ricavi vengono ottenuti dalla vendita delle cartucce, più che delle stampanti, che ormai vengono proposte a prezzi relativamente stracciati. La soluzione è ricorrere ad uno strumento piuttosto efficace, ovvero il brevetto. Certe funzionalità delle cartucce possono essere state, per così dire, inventate da un produttore, che quindi può vantare un diritto su di esse e impedire ad altri di fabbricare una cartuccia uguale, o anche solo che funzioni in maniera identica all’originale. A questo punto produrre una cartuccia compatibile sarebbe di fatto illegale, ma non siamo ancora alla fine dei giochi. Infatti esiste ancora la possibilità di comprare o recuperare le cartucce originali dopo che sono state usate (ricordate quando raccoglievamo i vuoti delle bottiglie di vetro?), e poi rimettere a nuovo queste cartucce. Il brevetto proibisce di fabbricare una cartuccia uguale all’originale, ma nulla vieta di prendere una cartuccia originale, riempirla con del nuovo inchiostro e rivenderla. E questo è ciò che viene fatto. Ovviamente la <a href="http://www.cartucciaperfetta.it/"> rigenerazione di un toner </a> è un’operazione un po’ meno banale di come l’ho descritta adesso. Le cartucce toner per le stampanti laser non sono dei semplici contenitori per l’inchiostro, ma contengono delle parti attive nel funzionamento della stampante. Alcune di queste parti si consumano con l’uso, e vanno sostituite, prima di immettere il nuovo inchiostro. Altre parti sono molto delicate e non vanno neppure toccate, e occorre fare attenzione a non danneggiarle. Quindi anche la <a href="http://www.cartucciaperfetta.it/"> cartuccia rigenerata </a> è un prodotto che contiene molta tecnologia, e va acquistata da produttori seri e affidabili. Diffidiamo del fai-da-te! (almeno in questo campo).

La buona notizia è che i produttori di stampanti spesso usano la stessa cartuccia per i toner “ad alta durata” e per quelli normali, che sono semplicemente venduti... mezzi vuoti! Quindi il produttore di <a href="http://www.cartucciaperfetta.it/"> toner rigenerato per stampante laser </a> può facilmente inserire una buona quantità di inchiostro nella cartuccia, senza grosse differenze di costo.

Riassumendo: i toner compatibili sono oggetti nuovi di fabbrica, ma con un marchio diverso dal produttore della stampante, generalmente simili alle originali ma non necessariamente identiche; mentre i toner rigenerati sono prodotti originali, già utilizzati, recuperati e revisionati, infine riempiti nuovamente di inchiostro, quindi funzionalmente identici agli originali. Rivolgiamoci a produttori seri e potremo sempre scegliere con tranquillità, valutando chi ci proponga le offerte più convenienti.

 

Ufficio stampa Leading the way esperta nella consulenza per la vendita di <a href="http://www.cartucciaperfetta.it">cartuccia </a>

 

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl