Comunicato stampa Cpmunica con Simonetta

11/set/2008 15.23.17 Cpmunica con Simonetta Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Autodesk promuove lo studio dell’architettura sostenibile nelle università europee insieme al concorso GAU:DI

I progetti vincitori saranno esposti all’ingresso della Biennale e presso l’Università IUAV di Venezia dal 12  al 21 settembre 2008

 

 

MILANO, 12 settembre 2008 — In occasione della 11a edizione della Biennale dell’Architettura di Venezia, Autodesk Inc. (Nasdaq: ADSK), parteciperà – in veste di partner tecnico esclusivo per le tecnologie software di progettazione 2D e 3D – alla presentazione dei risultati del concorso europeo di architettura sostenibile GAU:DI, rivolto agli studenti di dodici prestigiose università e scuole di architettura in Europa ed organizzato da La Cité de l'architecture et du patrimoine di Parigi con il patrocinio dell’Unione Europea.

 

La competizione internazionale, lanciata nel 2006 e che coinvolge scuole di architettura da Italia, Francia, Spagna, Germania, Austria, Slovenia, Finlandia, Olanda, vanta il supporto di numerose organizzazioni educative, governative ed industriali tra cui la Città di Grenoble, l’Università IUAV di Venezia, Autorità Portuale di Venezia, Gaz de France oltre a musei di architettura in Europa e associazioni professionali.

 

Obiettivo del concorso è indagare i diversi significati che il concetto di sostenibilità assume nei vari paesi europei e sfidare gli studenti a ideare e una casa sostenibile in grado di integrarsi col territorio circostante, naturale o urbano, con una struttura razionale e flessibile e improntata al risparmio energetico.

 

“La leadership indiscussa e l’esperienza di Autodesk nel mercato delle costruzioni e nelle discipline dell’architettura sostenibile, insieme all’impegno a supporto dell’educazione tecnico-scientifica multi-culturale e multi disciplinare, hanno fatto sì che Autodesk fosse riconosciuta fin dall’inizio come il partner ideale per le tecnologie di progettazione di questo progetto” afferma Paolo Zambon, Autodesk EMEA Education Marketing Manager, Europa, Medio-Oriente e Africa. “Lavorare insieme al comitato direttivo di GAU:DI e agli studenti partecipanti è stata un’esperienza unica di reciproco scambio di idee con i talenti di domani ed i loro docenti. I workshop, la formazione sulle tecnologie Revit e 3DSMax e l’accesso alla Student Community Autodesk (dove studenti e docenti di tutto il mondo possono scaricare gratuitamente il software Autodesk e tutte le risorse didattiche) si sono dimostrati, per gli studenti, un tassello importante della propria esperienza per apprendere a sperimentare creativamente le proprie idee prima della loro effettiva realizzazione.“

 

Nel dicembre 2007 è stata effettuata una pre-selezione di 10 progetti che saranno esposti su una piattaforma sostenibile galleggiante di fronte all’ingresso della Biennale e presso l’Università IUAV di Venezia, per poi proseguire la mostra itinerante Europea nei prossimi mesi presso centri quali: CIVA Centre International pour la Ville et l’Architecture in Brussells (Exhibition hall del Conseil Economique et Social Européen); Biennale Internationale du Design di Saint-Étienne; Fondation Mies van der Rohe di Barcellona; Museum of Finnish Architecture di Helsinki; Museum of Modern Art di Amsterdam; International Biennale of Architecture di Ljubljana.

Tra i selezionati anche un progetto italiano dell’Università degli studi di Genova.

 

Ecco i 10 progetti vincitori:

·          Pallets House – First Prize

Claus Schnetzer, Gregor Pils, Università tecnica di Vienna (prof. K. Stieldorf / P. Janhunen)

·          Urban Space Recycling – First Prize

Martin Zanolin e Markus Bohn, Università tecnica di Vienna (prof. K. Stieldorf / P. Janhunen)

·          Habiter le paysage – First Prize

Amata Zdziobeck, ENSA Saint-Étienne (prof. T. Eyraud / P. Mazodier)

·          Vlor-e – Special mention

Federica Pompejano, Fabrizio Polimone, Nicolà Gnes e Gianluca Motto, Università degli studi di Genova, (prof. Francesco Testa)

·          Crex Crex – Special mention

Matic Panic, Ajda Primozic, Fakulteta Za Architekturo Ljubljana, (prof. S. Hudnik, P. Gabrijelcic)

·          Un toit d´ombre et de lumière

Clotilde Chardon, ENSA Nancy (prof. D.Gauzin-Müller)

·          Shell House

Philip Tidwell, Helsinki University of Technology, Wood Program Special Project (prof. P. Heikkinen)

·          Calipoo House

Rodrigo Garcia Gonzalez, Escuela Técnica Superior de Arquitectura de Madrid

·          The Lotus project

Slobodan Stanic, ArtEZ Academie van Bouwkunst Arnhem, Olanda (prof. Claudia Schmidt)

·          Nature Sculpture

Jean-Denis Becart, ENSA Nancy (prof. D. Gauzin-Müller)

 

Presso l’Università IUAV di Venezia si svolgeranno tre eventi complementari:

 

Mostra del concorso (a partire dal 12 settembre 2008) con modelli 1 a 20 dei progetti selezionati, proiezione di filmati e il prototipo 1 a 5 del progetto “Ur­ban Space Recycling”, Premier Prix, ad opera di Markus Bohn e Martin Zanolin, Università tecnica di Vienna

 

Installazione di due prototipi in scala 1 a 1 all’entrata dei giardini della Biennale (a partire dal 12 settembre 2008):

- Pallets House, Premier Prix, di Gregor Pils e Claus Schnetzer, Università tecnica di Vienna

- Habiter le paysage, Premier Prix, Amata Zdziobeck, ENSA di Saint-Étienne

 

Simposio «Sustainable architecture today » (Lunedì 15 settembre 2008 dalle 9.00 alle 18.00)

Organizzato dalla Cité de l´architecture & du patrimoine, dall’Institut français d’architecture, il Museum of Finnish Architecture e l’IUAV, la tavola rotonda riunirà professori ed esperti sul tema dell’insegnamento dell’architettura e del ruolo che essa può svolgere nel contesto dello sviluppo sostenibile.

Tra i partecipanti: Pekka Heikkinen (Wood Program, Università di Helsinki), Karin Stieldorf (TU, Vienna), Andrew Freear (direttore di Rural Studio, Newburn University, Alabama) e Carin Smuts, CS Studio Architects, Le Cap.

 

Informazioni su Autodesk Education

Autodesk è costantemente impegnata in ambito accademico fornendo a docenti e studenti potenti software di progettazione 2D e 3D, programmi innovativi e risorse pensate per incentivare la nuova generazione di professionisti a sperimentare le proprie idee prima della loro effettiva realizzazione.

Supportando la formazione nelle aree della scienza, della tecnologia, dell’ingegneria, della matematica e della comunicazione visiva, Autodesk offre agli studenti la possibilità di sviluppare competenze essenziali a livello accademico e professionale. Autodesk supporta scuole e istituzioni in tutto il mondo con offerte, programmi, training, curriculum di sviluppo e risorse disponibili su un portale dedicato (www.autodesk.com/edcommunity).

Per maggiori informazioni sui programmi e sulle soluzioni di formazione di Autodesk, visitare il sito www.autodesk.it/education.

 

Informazioni su Autodesk

Autodesk Inc. è leader mondiale nella fornitura di software di progettazione 2D e 3D per i settori edilizio, industriale, delle infrastrutture, dei mezzi di comunicazione e dello spettacolo. Sin dall’introduzione di AutoCAD nel 1982, Autodesk ha sviluppato la più ampia gamma di soluzioni per la creazione di prototipi digitali all’avanguardia per permettere ai clienti di sperimentare le loro idee prima di metterle in pratica. Le aziende Fortune 1000 si affidano ad Autodesk per gli strumenti di visualizzazione, simulazione e analisi di prestazioni reali nelle prime fasi del processo di progettazione per risparmiare tempo e denaro, migliorare la qualità e favorire le innovazioni.  Per ulteriori informazioni su Autodesk, visitare www.autodesk.it

 

 

 

* I software gratuiti sono soggetti ai termini e alle condizioni stabilite dagli accordi di licenza per l’utente finale relativi al download del software. Autodesk è un marchio registrato di Autodesk, Inc., negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Tutti gli altri nomi di marca, nomi di prodotti o marchi appartengono ai rispettivi proprietari.

© 2008 Autodesk, Inc. Tutti i diritti riservati.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl