Babbo Natale esiste? Certo! Usa l'email marketing!

Nel corso degli ultimi mesi il Babbino ha ricevuto più di cinque milioni di richieste circa i tempi di consegna dei regali: attraverso la Children hurried Newsletter ha organizzato le email e ha tranquillizzato i bambini più ansiosi.

23/dic/2008 15.27.46 Simona Ibba - Infomail Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Per millenni gli uomini hanno riflettuto su un atroce dubbio: Babbo Natale esiste realmente? Ci si è dibattuti fra supposizioni e tesi. La risposta arriva finalmente dall’email marketing! Babbo Natale esiste perché usa l’ email marketing! Di seguito la prova scientifica.
Al mondo ci sono circa due miliardi di bambini sotto i dodici anni. Nel suo grande database, Babbo Natale ha gli indirizzi di tutti i bambini del mondo. Poiché i bambini Musulmani, Hindu, Buddisti e Giudei non lo conoscono, con una bella lista profilata per religione, riesce a distinguere i suoi giovani destinatari. Esistono 3,5 bambini per famiglia con un totale di 98,1 milioni di locazioni. Supponiamo che esista almeno un bambino buono per famiglia.
Grazie alla rotazione della terra e ai fusi orari, Babbo Natale dispone di ben 31 ore lavorative in cui consegnare i doni di Natale. Babbo Natale dunque, nella notte di Natale deve consegnare 879,03 doni al secondo: ha a disposizione circa un millesimo di secondo per trovare parcheggio, scendere dalla slitta, scendere dal camino, distribuire i doni sotto l’albero, risalire sulla slitta e decollare verso la successiva destinazione. È possibile? Certamente con l’aiuto dell’email marketing! Ad aiutare Babbo Natale non folkloristiche renne polari, ma un’efficace sistema che gli consente di raggiungere in pochi minuti milioni di contatti.
Santa Claus, attraverso un apposito modulo di registrazione contenuto all’interno del proprio sito web, raccoglie i dati di tutti i bambini del mondo e comprende in tal modo quali sono i doni richiesti da ciascuno. Nel corso degli ultimi mesi il Babbino ha ricevuto più di cinque milioni di richieste circa i tempi di consegna dei regali: attraverso la Children hurried Newsletter ha organizzato le email e ha tranquillizzato i bambini più ansiosi.
Gestendo la Elfo Newsletter, nella notte di Natale invierà le comunicazioni ai suoi collaboratori e monitorerà, attraverso le statistiche, quali fra gli elfi leggeranno effettivamente la comunicazione. La gestione del software via web gli consentirà di inviare i suoi aggiornamenti direttamente a bordo della slitta e in qualsiasi parte del mondo.
La maggior parte dei bimbi ha richiesto dei doni tecnologici. Santa Claus ha dunque avuto modo di pianificare la spedizione negli scorsi giorni e di programmare l’invio di milioni di coupon personalizzati per il ritiro dei regali. Santa Claus negli scorsi giorni ha dichiarato: “L’email marketing è un aiuto fondamentale: consegnare i doni, gestire gli elfi, posare per i fotografi, presenziare nei centri commerciali, è decisamente più semplice con gli strumenti messi a disposizione dall’email marketing!”.

Simona Ibba

Simona Ibba lavora presso Hoplo ed è Business Development Manager della piattaforma per l'invio di newsletter Infomail.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl