C.S. Kaspersky Lab: "Il giorno di San Valentino: pericoli nascosti nei messaggi d'amore"

C.S. Kaspersky Lab: "Il giorno di San Valentino: pericoli nascosti nei messaggi d'amore" Il giorno di San Valentino: pericoli nascosti nei messaggi d'amore Kaspersky Lab ha rilevato un forte aumento negli attacchi di Spam Roma, 12 febbraio 2009 - Il giorno di S. Valentino è una buona occasione per sorprendere il proprio innamorato con messaggi d'amore via email o tramite Messenger.

12/feb/2009 14.34.35 Sangalli M&C Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il giorno di San Valentino: pericoli nascosti nei messaggi d’amore

Kaspersky Lab ha rilevato un forte aumento negli attacchi di Spam

 

Roma, 12 febbraio 2009 – Il giorno di S. Valentino è una buona occasione per sorprendere il proprio innamorato con messaggi d’amore via email o tramite Messenger. Ma è anche una buona occasione per i cybercriminali di diffondere malware e di rubare dati personali e sensibili. Gli esperti di Kaspersky prevedono un aumento dello Spam per il giorno di S. Valentino e suggeriscono agli utenti di tenere sempre in considerazione i pericoli della Rete e di non farsi prendere dall’emozione della giornata.

 

Sorpresa! Hai ricevuto un biglietto digitale di San Valentino - chi potrebbe resistere a un messaggio d’amore poco prima di San Valentino? Un rapido clic sul link e si potrebbe scaricare un Trojan sul PC che spia i dati bancari o si introduce furtivamente nel computer. Oppure: si desidera inviare alla persona amata un Biglietto di San Valentino, un clic sul link e il tuo computer può essere infettato!

 

“San Valentino non scalda solo i cuori degli innamorati, ma anche i computer dei cybercriminali", spiega Magnus Kalkuhl, Senior Virus Analyst, Kaspersky Lab. "Gli utenti dovrebbero aggiornare i propri software antivirus e i filtri anti-spam regolarmente; non dovrebbero inoltre aprire messaggi, e-mail o biglietti elettronici da mittenti sconosciuti."

 

Rose rosse, brutte sorprese

Un mazzo di rose rosse potrebbe trasformarsi in una brutta sorpresa: una dozzina di rose rosse per soli 5 euro compresa la spedizione? Anche in questo caso, con un solo clic sul sito del fornitore, inserendo l'indirizzo e le coordinate bancarie, le rose rosse non raggiungeranno mai il destinatario, ma i dati privati dell'utente verranno sottratti. Non vi è alcun dubbio, i cybercriminali traggono vantaggio da occasioni come San Valentino, o da grandi eventi locali e internazionali, per l'invio di spam contenente programmi nocivi o link a siti infetti, confidando nella ricettività degli utenti in quei momenti. Anche con Messenger gli utenti non sono al sicuro dal phishing.

 

Tenendo presente che cifre non ufficiali sono ancora disponibili, le stime delle perdite derivanti da attacchi di phishing variano dai  400 milioni di dollari ai  2,4 miliardi di dollari. Tuttavia, sembra chiaro che il numero di attacchi di phishing, e dei costi connessi, sia in aumento: nel giugno 2008, il numero di segnalazioni ricevute da parte dell’Anti-Phishing Working Group [APWG] era di 28.151 phishing ed è una cifra significativamente superiore rispetto al numero dei mesi precedenti .

 

Suggerimenti su come ridurre al minimo i rischi di phishing

La prima regola per una navigazione sicura è, naturalmente, l'uso della testa e del buon senso. Siate critici, quando si tratta di Internet:

 

        Non utilizzate i link di una e-mail per caricare una pagina web. Meglio, digitare l'URL  nel browser.

 

        Non compilate un modulo in un messaggio e-mail che chiede informazioni personali. Immettete tali informazioni mediante un sito web sicuro. Verificate che l'URL inizi con 'https ://', piuttosto che ' http:// '. Se vedete il simbolo del lucchetto in basso a destra del browser web, fate doppio clic su di esso per verificare la validità del certificato. Se siete in dubbio, fate una telefonata per verificare l’attendibilità della fonte.

 

        Siate molto cauti con qualsiasi messaggio e-mail che chieda informazioni personali. È altamente improbabile che vi arrivino richieste di informazioni dalla vostra banca via e-mail, o che un’azienda IT chieda di confermare i dati di login e password. In caso di dubbio, chiamate e controllate!

 

        Aggiornate regolarmente l’antivirus. Controllate che il programma antivirus blocchi i siti di phishing, o considerate l'installazione di una barra degli strumenti per il browser in grado di segnalare eventuali attacchi di phishing.

 

        Assicuratevi di utilizzare la versione più recente del vostro browser e che le eventuali chiavi di sicurezza siano state applicate.

 

        Controllate regolarmente i conti correnti bancari e le carte di credito, per assicurarvi che le transazioni eseguite siano corrette. Trasmettere subito alla vostra banca  qualsiasi movimento sospetto!


 

Qualora desiderase ricevere maggiori informazioni in merito sia a sua disposizione.

Cordiali saluti.

 

Francesco Corona
fcorona@sangallimc.it

 

Sangalli M&C srl
Via Morimondo 26

Edificio 11 int. 5/a
20143 Milano

tel +39 02.89056404

mob +39 340.1858366 - Nuovo numero!

fax +39 02.89056974

skype: francesco.corona

www.sangallimc.it

 

Prima di stampare questa email considera l'impatto ambientale | Please consider environment before priniting this email

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl