Una nuova iniziativa per difendersi dai rischi on line: La settimana della sicurezza in rete

Una nuova iniziativa per difendersi dai rischi on line: La settimana della sicurezza in rete La notizia è di questa settimana: il Governo promuove, dal 16 al 23 Maggio 2009, la "La settimana nazionale della sicurezza in rete", un'iniziativa pensata e organizzata per informare gli utenti del web, dei rischi e dei pericoli che si celano dietro quelle che possono apparire delle attività di routine nella quotidiana navigazione in internet.

21/mag/2009 18.13.11 Punto Rada Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


La notizia è di questa settimana: il Governo promuove , dal 16 al 23 Maggio 2009, la “La settimana nazionale della sicurezza in rete”, un’iniziativa pensata e organizzata per informare gli utenti del web, dei rischi e dei pericoli che si celano dietro quelle che possono apparire delle attività di routine nella quotidiana navigazione in internet.

Alla base dell’iniziativa, il progetto di Microsoft Italia “Sicuramente Web”, nato dalla consapevolezza dell’enorme quantità di minori che in Italia, come nel resto del mondo, si affacciano ogni giorno sulla rete, su social network, su forum, su chat e siti internet in genere, inserendo dati privati e informazioni personali o colloquiando con sconosciuti o seminoti.

La sicurezza dei minori in rete, si materializza in questo progetto attraverso il coinvolgimento di istituzioni,  forza dell’ordine, associazioni e grandi marchi aziendali del web e non.
L’iniziativa è infatti patrocinata dai Ministeri della Gioventù e dello Sviluppo Economico, con la collaborazione della Polizia di Stato, Unione Nazionale Consumatori, Abi Lab, e di altri importanti enti.

Da questo coinvolgimento nasce “La settimana internazionale della sicurezza in rete”, che attraverso discussioni, forum, test, testimonianze, siti web e blog, mettono in guardia minori e utenti in genere dai pericoli della rete internet: dai furti di identità, alle truffe on line, dai pericoli per i minori, alle violazioni di privacy, dallo spam, ai rischi dei social network.

Il progetto prevede la possibilità di ricevere notizie e consigli per risolvere e soprattutto evitare ogni tipo di rischio in rete, dall’installazione di un programma antivirus e un filtro antispam, alle tecniche più immediate di protezione e conservazione dei dati, fino ad un  vero e proprio vademecum per affrontare con consapevolezza ogni tipo di rischio o problema proveniente dalla rete internet.

La scelta dei singoli argomenti affrontati per l’iniziativa, si basa sui risultati di una serie di sondaggi effettuati su campioni di diverse fasce d’età, per testare la reale conoscenza dei rischi di internet e dei comportamenti da adottare nei diversi casi. I risultati, per niente incoraggianti anche nelle fasce d’età più alte, hanno fatto sì che si manifestasse la necessità di informare il più possibile, sui diversi pericoli e sulle più efficaci soluzioni e sulle azioni più importanti da attuare per difendersi da essi.

La fascia più a rischio è certamente quella dei minori e a loro ed ai genitori è destinata la maggior parte delle informazioni e dei servizi. Con il contributo di Save the Children e UNICEF, sono state attuate ulteriori iniziative rivolte ai più piccoli.

Nomi illustri, quindi, in un’iniziativa che cerca, come dichiarato dai responsabili di Microsoft Italia- Sicuramente Web, di rendere il la rete internet un “luogo” più sicuro, di limitare al minimo i rischi da esso provenienti e di disincantare i minori e genitori rispetto a quelli che, mascherati da siti o social network “innocenti”, possono rivelarsi assai rischiosi.


 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl