Si è conclusa la VI° edizione del BookForum - 9 giugno 2009

12/giu/2009 13.25.53 4IT Group Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 BOOKFORUM 2009
“UNO, CENTOUNO, CENTOMILA”

Anche in occasione di BookForum la filiera della Stampa Digitale riconosce a 4IT Group la capacità di riunire le persone influenti e competenti del settore: idee utili per far fruttare il business in un periodo difficile



Segrate, 9 giugno 2009 - Il mondo dell’editoria non può fare a meno del digitale: è il primo messaggio forte emerso dalla VI° edizione di BookForum, evento organizzato da 4IT Group e nato per monitorare l’influenza della tecnologia sul segmento di mercato che coinvolge il libro e tutta la filiera dedicata.

I motivi di tale affermazione risiedono nel nuovo approccio che la società ha verso l’Economia della conoscenza: l'accesso sempre più libero ai contenuti che si trovano disponibili in varie forme, e la concreta possibilità di aggregare questi contenuti e pubblicarli in libri costruiti ad hoc anche in tirature limitate.
La tecnologia digitale è oggi matura per offrire quella versatilità necessaria laddove le tecnologie tradizionali risultano meno convenienti, potendo garantire la stampa di libri che altrimenti difficilmente sarebbero stati pubblicati, e rendere vitali quei titoli (scientifici o di varia) irreperibili nelle librerie e nelle biblioteche.

Per accelerare tale processo, pur in un momento economico difficile, serve che la catena del valore, composta da autori, stampatori, rilegatori, fornitori di supporti e distributori, si convinca che crisi non deve significare arresto e sospensione, bensì cambiamento e innovazione.

È già successo oltreoceano e i dati sono entusiasmanti. Quest’anno negli Stati Uniti, per la prima volta nella storia, il numero di titoli stampati in digitale ha superato il numero di titoli stampati in offset: 285mila contro 275mila. Alcune realtà, come Lightining Source, hanno toccato la produzione di 1,4 milioni di copie/mese passando da un totale di 110.000 copie in un anno (era il 1998) ai 50.000.000 di copie del 2008, con una media di 1.8 libri stampati, tremendamente vicina alla mission dell’industria digitale che promette l’on demand reale, cioè la produzione anche di una sola copia quando necessaria.

Se l’economia non è favorevole, è il momento di cercare nuove strade e non a caso BookForum ha registrato un incremento di partecipazione di pubblico pari al 14% rispetto all’edizione dell’anno scorso. Il mercato è alla ricerca di nuove idee e nuove aperture, è in cerca di ispirazione e di risposte.

BookForum ha catalizzato la competenza della Commissione Digital Printing & Publishing, nata a inizio 2009 all’interno di Xplor Italia per aggregare attorno a sé stampatori, editori, fornitori di tecnologie e supporti. La Commissione Digital Printing & Publishing rafforza anche nel Digital Publishing il ruolo svolto da Xplor Italia, associazione sempre più attiva e concreta su questi temi e portatrice di interessi di un'intera filiera, lavorando per sviluppare nuove opportunità di business per il mercato complessivo anche quando gli interessi sono affini ma non coincidenti.

BookForum si è avvalso dell’esperienza dei componenti di uno Steering Committee selezionato tra i maggiori player di questo mercato e un panel di sponsor d’eccezione (Kodak, HP, Epson, Océ, Screen, Tecnograf, Trasma, Kern, Burgo Distribuzione, Mondi Paper, Hyphen, PhotoBook Maker). Così ha offerto un’occasione rara di aggiornamento, spaziando dal self-publishing alla scolastica, dal fotoalbum al tema della varia.

È innegabile che il mercato della domanda si diriga verso una frammentazione, cioè verso un selezione di contenuti necessari ora e adesso. Questo si traduce in libri costruiti ad hoc nella scolastica dove il digitale rende possibile la scelta di parti selezionate di testi per costruire una monografia specifica. Oppure in tirature limitate di titoli fuori catalogo altrimenti non fruibili. Oppure ancora nel fenomeno del self-publishing, che ci trova ancora un po’ diffidenti, ma che in realtà sta già spopolando all’estero, comprendendo temi più disparati, dalla narrativa ai libri di cucina. Diffidenza vinta, ad esempio, dal Gruppo Editoriale Repubblica L'Espresso, che nel maggio del 2008 ha dato vita al portale ilmiolibro.it, e che a BookForum ha portato la sua testimonianza: 21.669 titoli pubblicati per un totale di 128.637 libri stampati con una tiratura media 6.7 copie e una massima di 600 copie.

C’è poi un altro mercato di sbocco interessante, anzi avvincente, che emerge dal panel dei relatori di BookForum: il Photobook. L’avvento della tecnologia digitale ha certamente portato un nuovo entusiasmo tra gli appassionati di fotografia. Lo scatto gratis, immediatamente fruibile a video, per un certo tempo ha inebriato il settore. Ora, secondo quanto emerso a BookForum, si registra una controtendenza.

La presenza di molti fotografi, grazie al supporto di CNA Comunicazione, ha testimoniato come questa professionalità stia cercando nella stampa dei propri lavori il completamento del ciclo del proprio lavoro. Nella sessione pomeridiana del convengo è stata evidenziata la necessità di una sempre maggiore collaborazione e sinergia con i vendor che rendono disponibili quelle tecnologie che assicurano una definizione dell’immagine e dei colori più che soddisfacente sia al fotografo amatoriale che vuole un piccolo album stampato in pochi minuti, che al fotografo professionale che vuole offrire ai suoi clienti un prodotto di qualità, entro le 24 ore.

BookForum rimane una fucina di nuove idee per sfruttare in modo redditizio le macchine disponibili e le nicchie di mercato, comprese quelle che oggi potrebbero sembrare lontane dall’affermarsi. Ma per cogliere le opportunità bisogna innovare e non aver paura di cambiare, e questo è il messaggio più forte emerso da BookForum.


Guarda le foto della VI° edizione di BookForum
Sfoglia le presentazioni dei relatori

www.bookforum.it
www.4itgroup.it

4IT Group è una società di comunicazione e di servizi alle singole imprese, a gruppi di imprese e associazioni. Si occupa di convegni, ricerche di settore e dati di mercato, organizzazione di eventi particolari ed è specializzata sul comparto ICT e del Digital Document & Printing, in Italia e all’estero. Edita la rivista Digital Document magazine. È l’organizzatore di Digital Printing Forum, MailForum, BookForum, Forum de la Impresión Digital, European Transpromo Summit, Inprinting e DocuBusiness. 4IT Group è la segreteria associativa di Asso.It (Associazione Nazionale Fornitori Apparecchiature Information Technology), di Xplor Italia (The Electronic Document Systems Association) di Anorc (Associazione Nazionale Operatori Conservazione Digitale) e di LonMark Italia.

Per info: paola.mangiagalli@4itgroup.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl