Ecco a voi il Pippiripì: il giorno giusto per chi non ha mai tempo!

Il Pippiripì si può comunemente definire un giorno aggiuntivo.

16/lug/2009 18.25.16 Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dalla simpatica follia di un allegro quanto singolare gruppo di Creativi nasce il Pippiripì.


Il Pippiripì si può comunemente definire un giorno aggiuntivo. Collocato di norma tra il deprimente giovedì ed il meno grigio venerdì, è utilizzato di solito per svolgere le mansioni che non trovano spazio negli altri gioni della settimana. Se ad esempio le ore lavorative non sono sufficienti per accontentare tutti gli smaniosi clienti, ecco che il Pippiripì può essere la soluzione.

Insomma, quando il tempo è poco e le esigenze molteplici, il Pippiripì è davvero il salvagente cui appendersi, la pacifica oasi di serenità.

“Un po’ come lavorare il sabato mattina” dicono i più esperti.

Nato da poco, il Pippiripì ha già incontrato il consenso di un pubblico vasto, comprendente addirittura l’intero staff di una nota web agency che, per motivi di sicurezza, non verrà nominata nel presente articolo.

Non sono mancati però neanche i pareri negativi. Secondo alcuni, infatti, non è assolutamente necessario inventarsi un nuovo giorno per tener fede agli impegni presi: è sufficiente infatti aggiungere l’elenco delle attività da svolgere al comodissimo calendario aziendale. La soluzione sarebbe quindi più semplice di quella elaborata dagli inventori del Pippiripì.

Come organizzarsi dunque?

Rimandare al Pippiripì le mansioni per le quali non si trova tempo o, più semplicemente, aggiungerle alla propria pagina di calendario, confidando nelle potenzialità di tale strumento, che lo rendono in grado di estendere all’infinito i modesti 60 minuti di una normale ora di lavoro?

A voi la scelta, cari colleghi ed amici.
Con coraggio prendete la vostra decisione e affrontatene eroicamente le conseguenze!

 

Se ti rispecchi nella situazione descritta e anche tu, ogni settimana, devi ricorrere al Pippiripì possiamo fare qualcosa per te. Contatta il team Digetto!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl