COMUNICATO STAMPA A Natale il gioiello è prêt-à-porter

11/dic/2009 11.40.02 siseco Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Buongiorno,
a Natale grande richiesta di gioielli di tendenza e qualità nei negozi DinoC (Roma, Como, Busto Arsizio e Varese), del gruppo Dino Ceccuzzi.
Grazie e buon lavoro,
Silvia Perfetti

A Natale il gioiello è prêt-à-porter
Gioielli di qualità che seguono le tendenze della moda. Grande successo dei negozi DinoC, che nonostante la crisi hanno una clientela in espansione. Il segreto: grandi marche, scelte di tendenza e un occhio al portafoglio

«L'approccio con i gioielli è cambiato: ci sono quelli classici, che durano una vita, ma anche quelli che seguono le tendenze della moda e che si rinnovano ogni stagione. Senza trascurare la qualità e con un occhio di attenzione al portafoglio, ma soprattutto che vengono costruiti insieme al cliente». Lo sa bene la gioielleria Dino Ceccuzzi, storico marchio nel settore della distribuzione del mondo orafo, che dal 2003 ha inaugurato la nuova generazione di negozi in linea con questo nuovo trend, i DinoC.
L'intuizione di creare il marchio DinoC è di Alessandra Ceccuzzi, terza generazione della famiglia di imprenditori orafi. «Ci siamo accorti dell'esigenza di un approccio meno formale nell'acquisto dei preziosi: spesso anche solo l'impatto con le gioiellerie tradizionali incute soggezione» afferma Alessandra Ceccuzzi, studi classici e diploma in gemmologia all'IGI, che dal 2007 è anche presidente del gruppo giovani Uniascom di Varese e Consigliere Nazionale dei Giovani Imprenditori di Confcommercio. «Con i DinoC abbiamo voluto portare una ventata di novità nel mondo della gioielleria. I punti vendita sono concepiti come dei negozi bomboniera, con un layout simile, accattivante e giocoso, con una predominanza del colore bianco e impronte di gatto dipinte sulle pareti e sul soffitto. Finora abbiamo aperto nelle zone centrali di Roma, Como, Busto Arsizio e Varese. Il concept è cambiato rispetto alle tradizionali gioiellerie: le porte d'ingresso sono aperte, i gioielli sono esposti in vetrine illuminate da fibre ottiche colorate».
I negozi DinoC hanno avuto un successo che è andato al di là delle previsioni: «La nostra clientela è molto variegata - prosegue Alessandra Ceccuzzi -. Si va dai giovani o addirittura giovanissimi, che acquistano per sé o per fare un regalo, alla clientela più matura, che vuole rinnovare con un piccolo budget i propri gioielli, acquistando comunque prodotti di alta qualità. Il marchio più amato è Dodo di Pomellato, poi ci sono anche Bello e Preciso Milano, Locman, Pianegonda, Yvone Christa New York, Pinomarino. Sono marchi selezionati in base a criteri precisi: hanno un'immagine molto identificata, hanno prodotti non tradizionali e fanno tendenza.
I clienti che faranno un acquisto in uno dei negozi Ceccuzzi nel periodo di Natale riceveranno anche un biglietto di auguri molto speciale: la raccolta delle poesie vincitrici del concorso "L'anno che verrà", indetto quest'anno per la prima volta tra i ragazzi delle scuole medie della città in cui è presente DinoC, in occasione dei 60 anni della Dino Ceccuzzi. «Ci è sembrato il modo migliore non solo per valorizzare l'eccellente lavoro fatto dai ragazzi, ma anche per diffondere messaggi di speranza e pace per il futuro».

Dino Ceccuzzi SpA
L'azienda Dino Ceccuzzi è riuscita a creare un marchio della distribuzione nel settore del gioiello, diventando punto di riferimento per gli amanti del lusso e del buongusto. Oggi il gruppo, composto da Dino Ceccuzzi e Dino C, conta tre negozi a Busto Arsizio (Va), due a Varese, uno a Roma e uno a Como, per un totale di una ventina di collaboratori. Arrivata alla terza generazione con la figlia Alessandra, la famiglia Ceccuzzi ha fatto della qualità il proprio punto di forza.

 

Ufficio Stampa Dino Ceccuzzi
Info: Silvia Perfetti 346/9488777 sperfetti@eoipso.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl