Comunicare in modo efficace

20/feb/2010 10.07.41 overline Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La qualità della comunicazione determina la qualità delle relazioni personali e professionali.

Una comunicazione “efficace” ha l’obiettivo di trasmettere il nostro pensiero ad una controparte indipendentemente dal bagaglio di conoscenze e di competenze che questi possiede.

Comunicare in tal senso equivale a stabilire relazioni e poichè ciò accada è necessario che la comunicazione ecceda i confini dell’informazione.

E’ importante focalizzarsi sui contenuti della trasmissione, ed ottimizzare l’espressione in relazione alla capacità o meno da parte
del destinatario di decifrarne i significati.

Si pensi ad argomenti particolarmente tecnici, settoriali, in cui l’espressione può di fatto ostacolare la comprensione a chi non posside un bagaglio di conoscenze dedicato.

In tal caso si cercherà di adattare il discorso, di semplificarlo, di arrichirlo d’esempi che possano avvicinare anche l’inesperto.

Una cosa è comunicare ad una “nicchia” di addetti ai lavori, ben altra cosa è comunicare ad una classe di adolescenti alle prime armi con una lingua straniera o con lo studio della filosofia.

Comunicare, dunque, non significa semplicemente informare, ma soprattutto “entrare in relazione” con soggetti esterni a noi.

Un fattore determinante affinché le relazioni interpersonali siano efficaci è l’abilità con la quale un individuo riesce ad entrare in sintonia emotiva con gli altri.

Chi è capace di entrare in sintonia con lo stato d’animo d’animo altrui, oppure riesce a trascinare nel proprio stato d’animo l’interlocutore sarà capace di gestire efficacemente il rapporto comunicativo.

E’ la caratteristica che contraddistingue un leader carismatico.

La “sintonia emotiva” realizza se stessa nel migliore dei modi quando nasce al di fuori della sfera cosciente, quando sorge spontaneamente.

Tuttavia, si tratta di un’abilità che si può apprendere, e che può contribuire a migliorare notevolmente la nostra capacità di comunicare con gli altri.

Pilastri della comunicazione efficace sono:

Gestualità
Consente di dar forza al messaggio verbale tramite una manifestazione visiva.

Contesto e contenuto
E’ possesso dello spazio fisico è empatia con l’uditorio è padronanza delle argomentazioni trattate.

Linguaggio positivo
E’ l’utilizzo di tempi verbali (generalmente presente e futuro) capaci di trasmettere sicurezza e concretezza.
Così come il parlare di “noi” creando feeling di partecipazione ad un comune percorso.

(di Luigi Cangiano)

Fonte: Overline.info

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl