Arredare un negozio: la planimetria 3D

27/mag/2010 10.15.41 Valentina.Cervelli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Arredare negozio da cima a fondo può rappresentare un piacevole diversivo se si è professionisti nel mondo dell’architettura e del design. Più spesso si trasforma in un incubo per chi ha in mente un milione di idee e non possiede la giusta esperienza per metterle in pratica. Sebbene possa sembrare che affidarsi ad una agenzia di rendering possa essere del tempo sprecato, analizzando il tutto in modo più approfondito, si scoprirà che l’ausilio di personale specializzato nella creazione di strumenti basati sulla realtà virtuale applicata all’edilizia deve essere il primo punto di partenza per una adeguata gestione dell’arredamento del proprio immobile, di qualsiasi tipologia esso sia.

Si presuppone infatti che sebbene non debba durare per sempre, l’arredamento scelto per la propria struttura debba risultare elegante e mai noioso sul lungo termine: per ottenere un ottimo effetto visivo, una distribuzione degli spazi adeguata e una spesa ottimizzata, l’utilizzo di personale specializzato, a partire da un ottimo architetto, fino ad arrivare ad un discreto designer, è necessario.

Strumento primario per ottenere il meglio dai propri sforzi arredativi, è rappresentato dalla planimetria 3D. Essa è il mezzo primario per costruire, ristrutturare od arredare un negozio. Utilizzata da tempi immemorabili nella sua versione bidimensionale da qualsiasi addetto ai lavori nel campo edile, grazie al crescente sviluppo della tecnologia, anch’essa oggi è stata inglobata nella serie di strumenti che si avvalgono di sviluppo tridimensionale. Le planimetrie 3d sono infatti istantaneamente comprensibili anche al cliente che con il mondo del design e dell’arredamento non ha dimestichezza.

La sua principale caratteristica è quella di far comprendere a quest’ultimo, coinvolto in prima linea perché commissionante il progetto, in maniera veloce ed esaustiva le reali dimensioni del lavoro che si sta per svolgere e la sua portata. Grazie alla tecnologia disponibile, ed all’utilizzo di modelli 3d adeguati, è possibile infatti per il professionista preparare una planimetria 3d sulla base dei gusti del cliente e sulle sue indicazioni in materia di arredamento al fine di trovare la soluzione che più corrisponde ai desideri finali del possessore dell’immobile. Le planimetrie 3D risultano essere lo strumento più utilizzato e richiesto nel campo dell’arredamento da parte dei clienti. La possibilità di poter vedere il proprio negozio già pronto, ancor prima dell’inizio dei lavori risulta essere per i commissionanti, una risorsa impareggiabile ed un vanto.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl