Il lavoro da casa: un sogno per il 33% delle donne italiane___Comunicato stampa CASA.IT

Il lavoro da casa: un sogno per il 33% delle donne italiane___Comunicato stampa CASA.IT.

Persone Sabrina Varaldo Burson-Marsteller Technology, Secondo
Luoghi Italia, Milano
Argomenti reti, economia, informatica, internet

07/mar/2012 10.24.15 Casa.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

Il lavoro da casa: un sogno per il 33% delle donne italiane

 

Secondo un’indagine di Casa.it una donna su tre desidera poter lavorare da casa:

  il pc portatile (73%) è la tecnologia più richiesta per poterlo fare

 

 

Milano, 07 marzo 2012 – Oggi conciliare lavoro, famiglia e impegni extra è una sfida sempre più ardua per tutte le donne che abbiano ambizioni professionali e soprattutto esigenze economiche. Secondo il portale immobiliare Casa.it, in Italia una donna su tre desidera poter lavorare da casa almeno un paio di giorni alla settimana. Il pc portatile per il 73% del campione rispondente viene individuato come la tecnologia domestica più utile per svolgere tra le pareti domestiche le proprie mansioni.

 

In occasione dell’ 8 marzo, un’indagine svolta dal portale immobiliare Casa.it, rivela che per una donna italiana su tre lavorare da casa potrebbe essere davvero una buona soluzione per migliorare l’organizzazione e la qualità della propria vita. Portarsi il lavoro a casa per almeno un paio di giorni alla settimana, consentirebbe infatti un notevole risparmio di tempo e una maggiore flessibilità nella gestione degli impegni. Ma cosa servirebbe alle donne italiane per rendere possibile lo svolgimento del proprio lavoro in una nuova stanza dedicata? Il pc portatile viene indicato dal 73% delle rispondenti come lo strumento più utile, seguito dalla connessione a banda larga per un più veloce trasferimento dei dati (65%) e dai moderni smartphone (56%).

 

Lo studio, da tipico presidio maschile, diventa sempre più un ambiente domestico che riconosce anche una presenza femminile: tra i desiderata il 35% delle donne ha dichiarato che vorrebbe ritagliarsi all’interno della propria abitazione una zona studio “full optional” dove poter lavorare indisturbate.

 

 

 

 

 

Sabrina Varaldo

Burson-Marsteller

Technology, Web & Business Innovation Practice

Via Tortona, 37 - 20144 Milano
tel +390272143815

sabrina.varaldo.ce@bm.com

   image001

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl