GLI ITALIANI E IL WEB: Riparte da Reggio Emilia il camper di 'Pane e Internet' che ha già 'digitalizzato' 2700 persone

GLI ITALIANI E IL WEB: Riparte da Reggio Emilia il camper di "Pane e Internet" che ha già "digitalizzato" 2700 persone .

Persone Marco Briolini, Carla Cantone, Susanna Camusso, Liberetà
Luoghi Reggio Emilia, Emilia Romagna, Lombardia, Trento
Organizzazioni Associazione Emiliano-Romagnola Centri Autonomi, con_ISMO, CGIL
Argomenti scuola, istruzione, politica, informatica

23/mag/2012 12.10.37 Areté Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Il progetto finanziato dalla Regione Emilia- Romagna, iniziato nel 2008, il 24 e 25 maggio arriva alla Festa di Liberetà dello SPI CGIL di Reggio Emilia. Dedicato in particolare ad anziani, casalinghe e immigrati offre l'opportunità di scoprire la Rete e di seguire corsi gratuiti.
Le attività sono gestite da ISMO, SIMKI e AECA.

Obiettivo: incrementare l'accesso ai servizi pubblici on line.
www.paneeinternet.it

 

Il camper di 'Pane e Internet' fa tappa alla 19° Festa di LiberEtà, organizzata dalla omonima rivista ufficiale dello SPI CGIL, il 24 e il 25 maggio a Reggio Emilia con la partecipazione del segretario nazionale della CGIL Susanna Camusso e del segretario generale dello SPI Carla Cantone.

'Pane e Internet' è un progetto della Regione Emilia-Romagna, in accordo operativo con Province e Comuni, con l' obiettivo di accrescere la fruizione dei nuovi servizi pubblici offerti per via telematica; per questo si pone lo scopo di creare o aumentare le competenze digitali dei cittadini, soprattutto le fasce della popolazione più lontane dalla tecnologia per età o condizione sociale.

Nata nell’ambito del Piano telematico Emilia-Romagna (PITER), l'iniziativa ha già alfabetizzato 2.700 persone tra il 2009 e il 2010.

Il camper, una vera aula d'informatica con postazioni PC, si ferma nelle piazze invitando i cittadini a provare di persona come si può comunicare in un secondo con una email o quanto è divertente stare su Facebook o vedere un film o scaricare un gioco. Inoltre vengono proposti veri e propri corsi – gratuiti – che si tengono in aule attrezzate.

L'edizione 2012/2013 di 'Pane e Internet' è partita a novembre, rinnovando il successo: in meno di sei mesi il camper ha visitato più di 40 comuni, le persone che hanno concluso il corso sono state 2300 e ci sono già 3800 iscritti per le prossime tappe; la lista d'attesa, per le sedi già complete o per Comuni dove non sono al momento previsti corsi, conta 2700 persone. L'accoglienza nelle piazze è ottima tanto che, a ogni appuntamento, si formano file di cittadini che vogliono iscriversi e coinvolgere i loro cari in quest'esperienza utile e insieme divertente.

   La realizzazione del progetto è stata assegnata al raggruppamento d’impresa con_ISMO (ISMO e SIMKI) e AECA. AECA (Associazione Emiliano-Romagnola Centri Autonomi) cura lo svolgimento dei corsi con il partner con_ISMO, team nato appunto dalla lunga esperienza di ISMO nella formazione manageriale e di SIMKI nella formazione tecnica. Nell’ambito di ”Pane e Internet”, con_ISMO si occupa quindi dell’organizzazione dei corsi, della docenza, del sistema di valutazione, della progettazione e gestione del sito www.paneeinternet.it oltre che della promozione dell’iniziativa. “Il camper- spiega Marco Briolini, responsabile di 'Pane e Internet' per con_ISMO e AECA- si è rivelato un mezzo molto efficace perché permette di portare il messaggio anche nei piccoli borghi in modo simpatico e familiare. Le persone sono invitate a entrare e a provare il PC, ricevono il programma dei corsi e possono iscriversi direttamente. Le lezioni si svolgono in spazi quali scuole, biblioteche, centri sociali, etc...”.

Il team con_ISMO, accreditato per le attività di formazione anche presso la Regione Lombardia e la Provincia Autonoma di Trento, tra il 2009 e il 2010 ha realizzato proprio a Trento un altro importante progetto, a favore di disoccupati italiani e stranieri, coinvolgendo oltre 600 persone su temi quali informatica, lingua e cultura italiana, lingua inglese, attività amministrativa, attività commerciale e di vendita. I risultati, riportati nel volume “Stranieri per apprendere:la formazione per l’inserimento lavorativo”, sono stati molto positivi grazie a una nuova metodologia messa a punto per la specifica situazione.

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl