"IL NUCLEARE IN RETE"

Ciò significa che il tema nucleare, nell'ambito del periodo monitorato, non solo ha destato iniziale interesse nei confronti del mondo delle news, che hanno riportato notizie in merito all'intesa Italia-Francia sul nucleare, ma è rimasto nei giorni successivi "vivo", a livello di utenti blog, delineandosi come un tema condiviso tra le community e quindi in grado di coinvolgere e animare a diversi livelli le varie fasce di popolo web dai critics, ai collectors fino ai creators.

11/mar/2009 09.45.28 www.web-live.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA: “IL NUCLEARE IN RETE”

 

Il 24 febbraio u.s. il Presidente francese Sarkozy e il Presidente del Governo italiano Berlusconi hanno firmato un accordo di cooperazione nucleare per la costruzione di centrali in Italia. L’intesa sancisce, che i due gruppi energetici di Stato, il francese EDF e l’italiano ENEL, si impegnino a realizzare in Italia quattro reattori del tipo EPR [reattori ad acqua pressurizzata]. Il primo impianto entrerà in funzione non prima del 2020 sancendo in questo modo, dopo due decenni, il ritorno in Italia della produzione di energia nucleare. L’accordo non tralascia di prendere in considerazione “tutti gli aspetti legati alla politica energetica nucleare”, includendo temi di sicurezza, cooperazione tecnica e con paesi terzi e smantellamento dei vecchi reattori. Nel 1987, ad un anno dalla catastrofe di Chernobil in Ucraina, gli italiani decretarono tramite referendum, la fine dell’energia nucleare in Italia e oggi, il governo italiano ribadisce la tesi secondo la quale il Paese debba dotarsi di reattori nucleari per far fronte alla necessità energetica.

 

Come reagisce il web alla notizia? Quale è il “sentiment” generale espresso dal popolo degli internauti? Quali i dubbi? Quali i pareri? Quali le entità maggiormente citate rispetto all’argomento nucleare? Quale è l’andamento temporale delle fonti in rete? E tra le tante, quali le più influenti? Nel complesso, come è percepito il tema? E’ maggiore l’influenza positiva? Oppure la negativa? In ogni caso quanto si parla di nucleare in rete?

 

Il periodo compreso tra il 25 febbraio e il 6 marzo u.s. è stato osservato attivamente da Web Live, servizio per il monitoraggio e l’analisi dei contenuti online, che grazie all’impiego di una tecnologia software innovativa ha rilevato l’opinione del popolo web relativamente all’uso dell’energia nucleare in Italia.

 

WebLiveha eseguito il monitoraggio, attraverso la raccolta e l’analisi di milioni di pagine web pubblicate in rete ogni giorno in merito al tema oggetto di analisi. Ha eseguito un vero e proprio “ascolto attivo” attraverso siti di news, di informazione e politica, blog più rilevanti in Italiamotori di ricerca più utilizzati. Le informazioni, raccolte quotidianamente sono state filtrate e classificate. I dati maggiormente rilevanti, estrapolati e sintetizzati attraverso appositi grafici.

Nel corso del monitoraggio Web Live ha osservato e riportato i trend associati al tema nucleare e analizzato il “sentiment” espresso nei confronti di alcuni argomenti specifici ad esso correlati ovvero: Paura, Scorie, Collocazione, Referendum e Governo. Osservando i dati relativi all’argomento maggiormente trattato, tra i cinque, quelli che principalmente spiccano, sono Governo e Paura presenti rispettivamente per il 58% il primo e 25% il secondo, seguiti da Referendum, Scorie e Collocazione.

 

L’opinione complessiva legata al tema del monitoraggio risulta essere per il 65% contraria, per il 9% favorevole e per il restante 26% neutrale. Ciò dimostra quindi che, nell’ambito della rete il tema dell’energia nucleare è stato oggetto di numerose discussioni, ha suscitato varie reazioni, è stato nel complesso ricorrente e preso in esame sotto molti punti di vista facendo prevaricare in ogni caso giudizi contrari, contribuendo a decretare come significativa la percentuale di opinioni negative.

 

Per quanto riguarda l’insieme delle fonti attraverso le quali sono state veicolate le informazioni riguardanti il tema analizzato, significativo appare l’apporto dei blog, seguito da quello dei siti di news. Il 61% delle notizie provengono infatti dalla blogosfera e il 36% da siti di news. Dal punto di vista dell’andamento temporale legato alle fonti, si nota come tra il 24 e il 26 febbraio u.s. l’andamento dei siti di news e quello dei blog abbiano registrato un picco significativo. Nei giorni successivi, il flusso di informazioni provenienti dai siti di news ha registrato un sequenziale decremento fino ad assumere, intorno al 1 marzo, i connotati di una brusca discesa. Per quanto riguarda il mondo dei blog invece, nonostante l’andamento sia discendente si mantiene nel complesso costante nel corso del tempo.

 

Ciò significa che il tema nucleare, nell’ambito del periodo monitorato, non solo ha destato iniziale interesse nei confronti del mondo delle news, che hanno riportato notizie in merito all’intesa Italia-Francia sul nucleare, ma è rimasto nei giorni successivi “vivo”, a livello di utenti blog, delineandosi come un tema condiviso tra le community e quindi in grado di coinvolgere e animare a diversi livelli le varie fasce di popolo web dai critics, ai collectors fino ai creators.

Infatti, non solo si è riscontrato, che spesso gli stessi contenuti, anche se con grafiche diverse, erano presenti nell’ambito di altri blog, ma che gli stessi testi erano a loro volta oggetto di risposte, di ulteriori commenti oppure al centro di nuove discussioni e anche utilizzati per rendere vivace la partecipazione web, attraverso la promozione di sondaggi ai quali aderire e contestulmente contribuire a diffondere.

 

Ad opera del popolo web, si configura così, una sorta di vera e propria “campagna autopropagata” fondamentalmente critica, rappresentata da un “passaparola” denso di dubbi e di interrogativi, da non sottovalutare a livello di impatto emozionale, in quanto in grado di influire ed incidere fortemente nei confronti dell’opinione pubblica, in merito ad un tema: quello del nucleare, che squote indubbiamente animi e coscienze a causa delle innumerevoli implicazioni.

 

Il rapporto completo con i dati di dettaglio del monitoraggio effettuato da Web Live, saranno a breve resi disponibili. Qualora foste interessati a riceverli potrete inviare una e-mail al seguente indirizzo: mariagrazia.graziani@desktopsrl.com

 

Per approfondimenti in merito a Web Live: www.web-live.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl