Motori di ricerca e Web Marketing: scienza o illusionismo?

26/gen/2010 11.36.16 Studio Insight Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Negli ultimi anni il web ha attratto un gran numero di persone davanti al monitor appartenenti a diverse fasce sociali e di età diverse, tutte accomunate da comportamenti più o meno simili: ricercare informazioni, prenotare un biglietto aereo oppure acquistare un pacchetto vacanze, scambiare informazioni e comunicare con altre persone o semplicemente per lavoro. La ricerca di informazioni su internet in constante aumento ha incontrato una vasta offerta di strumenti: Google, Msn, Yahoo, Altavista, Ask e tanti altri motori di ricerca. Tra quest'ultimi, Google può ormai essere considerato il motore di ricerca più importante in termini di volume di traffico e di risultati. Sbaragliando la concorrenza Google ha creato un nuovo standard di motore di ricerca con una formula semplicemente unica basata sulla qualità dei risultati proposti all'utente. Anni di siti web pieni di spam che confondevano l'utente sembravano essere terminati lasciando il posto a indici di risultati qualitativamente sempre più elevati e sempre più vicini alle reali richieste degli utenti. Il crescente interesse dell'utenza del web nei confronti dei motori di ricerca del sistema di servizi ad essi connessi ha suscitato l'interesse di aziende da una parte e professionisti dall'altra, che vedevano nascere sul web un nuovo strumento utilizzabile a fini promozionali. Il motore di ricerca rappresentava un passaggio critico in cui l'utente esprimeva una richiesta e in cui era necessario offrire una risposta adeguata alle esigenze espresse. Il marketing sposta il proprio asse rivolgendosi ad un nuovo settore: il World Wide Web. Dall'incontro tra il marketing ed il Web si assistette alla nascita di professionalità pronte a sfruttare nuovi strumenti promozionali e a intraprendere tutte le azioni necessarie alla promozione sui motori di ricerca. Posizionamento siti, ottimizzazione, PPC, realizzazione siti ottimizzati, keyword advertising, posizionamento motori di ricerca, sono tutti termini che prima o poi, coloro che sono seriamente intenzionati a promuovere i propri prodotti e servizi, devono convincersi a metabolizzare. L'Italia, a differenza di realtà ben più moderne in ambito internet come gli Stati Uniti, un buon servizio di posizionamento sui motori di ricerca non viene considerato indispensabile per una buona promozione a costi contenuti, preferendo altri canali di promozionali. Una situazione questa che ha alimentato l'ascesa di professionisti o presunti tali, che millantano chissà quali risultati legati ad attività di promozione sui motori di ricerca. Campagne di keyword advertising spacciate per piani di posizionamento sui motori con costi elevati per un lavoro sicuramente inferiore, nella maggior parte dei casi, a quello di un buon posizionamento di un sito sui motori. Un posizionamento definito “organico”, cioè non a pagamento, si basa su una iniziale analisi dell'azienda, di cosa vuole fare e di dove vuole arrivare l'azienda dato un determinato investimento iniziale. Un posizionamento sui motori portato avanti in modo professionale avrà il più alto ROI (return on investments) possibile e quindi la massima soddisfazione del cliente a fronte dell'investimento iniziale. Non esistono illusioni né false promesse sui risultati per chi del posizionamento sui motori di ricerca ne ha fatto una scienza e non un'illusione appunto. In un periodo critico in cui gli investimenti devono necessariamente essere molto più oculati, il posizionamento sui motori di ricerca potrebbe rappresentare un elemento determinante di svolta proprio per la concretezza dei risultati che offre se ben formulato. Una buona conoscenza delle potenzialità di questo strumento è alla base di una buona scelta per la propria azienda o attività.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl