La ricetta per l’assistenza remota

09/feb/2010 16.28.33 Luca Comos Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

  1. Telefonare al tecnico informatico
  2. Ricevere ed applicare le istruzioni che il tecnico ci fornisce
  3. Connettere il proprio computer con quello dell’assistente tecnico

Ecco la ricetta guida dell’assistenza remota. Tre semplici passaggi che permettono ad un tecnico o ad un assistente informatico di connettersi al computer del cliente e risolvergli i problemi. A dare man forte al tecnico devono esserci : una buona connessione ad internet in quanto la connessione tra i due computer avviene attraverso la rete, un buon funzionamento del hardware, e un buon funzionamento del sistema operativo del proprio pc ( Windows, Mac, Linux).

Questo servizio di assistenza remota è uno dei metodi attraverso i quali le aziende si mettono al servizio dei propri clienti – utenti. Disponibilità aziendale sotto forma di assistenza e supporto permette all’azienda in questione di accaparrarsi la fiducia del suo cliente. Se il cliente è completamente soddisfatto allora darà il via, inconsciamente, ad un passaparola sulle soddisfazioni derivanti da tale azienda. Offrire assistenza al cliente è possibile attraverso dei programmi di gestione attività e cliente e tra questi è presente anche il remote helpdesk. Utilizzato prettamente da aziende tecnico-informatiche. È un’applicazione o software grazie al quale è possibile connettersi al computer di un cliente e risolvergli un guasto.

Essendo il cliente un elemento fondamentale per la sopravvivenza e la conoscenza dell’azienda è necessario essere a sua completa disposizione, sempre.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl