Oggi si chiama Wi-Fi. Domani si chiamerà WiMAX.

Il Wi-Fi tradizionale presentava però dei limiti: molte aree geografiche, anche solo per motivi di conformazione geologica del territorio, erano difficilmente raggiungibili dalla banda larga.

22/nov/2010 10.02.45 MediaAgency Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La banda larga del futuro è già disponibile oggi.

 

Già da tempo l’accesso a internet non è più vincolato all’utilizzo di fili.

Grazie al Wi-Fi già da tempo possiamo accedere a tutte le potenzialità della rete (email, chat, ricerche di informazioni) in maniera flessibile.

In questo modo internet si è diffusa in maniera molto più capillare.

Il Wi-Fi tradizionale presentava però dei limiti: molte aree geografiche, anche solo per motivi di conformazione geologica del territorio, erano difficilmente raggiungibili dalla banda larga.

Per risolvere questo problema è nato il WiMAX.

L’acronimo (che sta per Worldwide Interoperability for Microwave Access) è relativo a un sistema di comunicazione che, nel segno della riduzione dei costi e dell’aumento della qualità, porta nelle case di tutti le potenzialità della rete.

Il WiMAX, infatti, con una singola antenna copre un’area di 50 chilometri, ben superiore al raggio d’utenza del Wi-Fi tradizionale, limitato a poche centinaia di metri.

Questo standard si imporrà ragionevolmente entro pochi anni come alternativa economica alle linee DSL e agli altri tipi di accesso ad Internet via cavo: con il grande vantaggio di risolvere il problema dell'«ultimo miglio».

Il WiMAX può colmare il ritardo digitale (‘digital divide’) di tutte le zone del Paese ancora non raggiunte dalla banda larga: le recenti esperienze di introduzione della tecnologia in Germania, Regno Unito e Francia la indicano come la via giusta.

Il tutto garantendo la massima qualità del servizio a costi di installazione contenuti.

Per questo motivo l’Italia guarda al WiMAX con grande interesse.

 

 

WiMAX

CDB//Agencyiotiposiziono.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl