Arriva WiMAX e sparisce il divario digitale.

26/nov/2010 13.14.32 MediaAgency Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Una tecnologia che regala il Wi-Fi a tutti.

 

Chi rinuncerebbe a cuor leggero a tutti i vantaggi che internet ha introdotto nelle nostre vite?

Il web ci ha messo in contatto con il mondo: comunicare in tempo reale con chi si trova a migliaia di chilometri di distanza, o trovare informazioni su qualsiasi argomento sono ormai nostre abitudini consolidate.

Il Wi-Fi, poi, garantendo una connessione slegata alla materialità dei fili, ha esteso i contesti d’uso del web: basti pensare ai cellulari connessi online.

L’evoluzione del Wi-Fi, negli ultimi anni, ha portato a un sistema che presenta nuovi e ulteriori vantaggi: il WiMAX.

La sigla, che significa ‘Worldwide Interoperability for Microwave Access’, indica una tecnologia d’accesso a reti di telecomunicazioni a banda larga e senza fili.

Questo tipo di rete funziona in modo semplice, in parte analogo a quello della trasmissione radiofonica: dalla stazione-base i segnali vengono ricevuti e ritrasmessi in un data area, dove la connessione viene raggiunge le stazioni locali, che servono, a loro volta, gli utenti finali.

Si tratta poi di un sistema dai costi molto contenuti, dall’alta qualità di trasmissione e di facile installazione.

Ma il grosso merito del WiMAX è quello di connettere con il mondo quelle zone del paese non ancora servite da internet a banda larga, risolvendo il problema del ‘divario digitale’: Germania, Francia e Regno Unito hanno adottato questa soluzione in maniera convinta ed efficace.

Risulta chiaro come sia questa la strada da seguire

 

 

WiMAX

CDB//Agencyiotiposiziono.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl