Definizione di target e mercato nell'Adult SEO

Tutto dipende ovviamente dal contenuto del proprio sito porno; volendo un pò generalizzare, si distingue tra portali erotici generalisti, che contengono un pò tutti i generi hard, e siti di nicchia, che si occupano di specifiche tematiche erotiche, quali il fetish, i grossi seni, le donne grasse, ecc.

20/mar/2011 23.07.50 Staff MotorePorno.com Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Così come per i siti no adult, anche per i siti erotici occorre prima di tutto stabilire  l’utenza a cui ci si rivolge e la tipologia di mercato entro cui si vuol competere.

Tutto dipende ovviamente dal contenuto del proprio sito porno; volendo un pò generalizzare, si distingue tra portali erotici generalisti, che contengono un pò tutti i generi hard, e siti di nicchia, che si occupano di specifiche tematiche erotiche, quali il fetish, i grossi seni, le donne grasse, ecc.

Se si vuol promuovere un sito della prima specie, occorre guardare ad una utenza dai gusti eterogenei, che cercano porno senza sapere prima di visitare il sito cosa più gli piace, per poi scoprirlo tra le sue pagine: l’adult webmaster che voglia promuovere un portale generico, dovrà pertanto concentrarsi sulla scelta di parole chiavi di ampio respiro, quali “sesso”, “porno”, “porno online”, ecc. Vista la grande concorrenza per il posizionamento con questi termini di ricerca, buoni risultati si avranno soltanto nel lungo periodo, con buona dose di lavoro e pazienza.

In ogni caso, la fatica è ampia anche per i siti porno di nicchia, ma occorre delimitare e circoscrivere chiaramente le parole chiavi da spingere: sarà inutile cercare di posizionarsi con parole generaliste, ma al contrario concentrarsi solo sulle keywords attinenti al contenuto del proprio sito. In quest’ultimo senso, l’operazione logica che dovrà fare l’adult webmaster sarà quello di immedesimarsi nell’utente medio appassionato del genere hard proposto e scegliere tutte quelle parole che lo stesso potrebbe inserire nel motore di ricerca per trovare un sito corrispondente ai propri gusti: se, ad esempio, si vuol promuovere un sito fetish, occorrerà usare parole che riguardino il feticismo dei piedi, la passione per i tacchi a spillo, i vestiti in latex ecc., individuare le parole chiavi che ne riassumino il significato, quindi concentrare la propria attività promozionale spingendo le suddette.

Fondamentale è altresì la scelta del tipo di mercato, ossia se rivolgersi a quello di una nazionalità o di un’altra: se non si ha un sito tradotto bene (e non in automatico) in lingue diverse, meglio concentrarsi su una sola nazionalità, cercando di evitare il più possibile parole di lingue diverse, altrimenti si determinerebbero confusioni che i motori di ricerca penalizzerebbero.

In conclusione, pertanto, prima di intraprendere qualsiasi attività SEO, occorre definire con assoluta precisione gli obiettivi che si intende conseguire, stabilendo target e mercato, in quanto la priorità principale verso la quale raccogliere i propri sforzi promozionali devono essere sempre e comunque gli utenti finali che si vuol raggiungere con il proprio sito per adulti; solo così i motori di ricerca porno e non (Google su tutti) vi premieranno!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl