NAVIGA GRATUITAMENTE IN WI-FI AL MACRO DI ROMA

27/ott/2011 13.51.00 Wi-Next Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il Macro, Museo d’arte contemporanea di Roma, una delle esposizioni permanenti più importanti d’Italia e centro artistico di rilevanza nazionale e internazionale sceglie di introdurre nella propria struttura la tecnologia satellitare per offrire un servizio di connessione internet a banda larga ai visitatori.

Avere un accesso di qualità alla rete potenzia il valore aggiunto di quello che è un luogo di inestimabile valore culturale.

I visitatori potranno, ad esempio, nel corso della visita al museo, accedere ad internet dai propri smartphone o tablet e ricercare sui motori di ricerca informazioni riguardo l’opera d’arte che stanno ammirando o notizie dettagliate relative alla vita dell’autore.

La visita al museo si trasforma, così, in un momento interattivo, in cui il visitatore vive il museo come un’occasione per vivere l’opera d’arte a 360 gradi, sia da spettatore attento che da studioso ricercatore. 
 “L’accesso alla rete è, oggi, come ha ben dichiarato Nicola De Carne AD di Wi-Next, un' utility e non più solo una comodity”.

Il tipo di connessione utilizzata è una connessione satellitare, che offre, senza dubbio, innumerevoli  vantaggi tra cui un accesso sicuro alla rete, la possibilità di utilizzare questo tipo di connessione in qualsiasi situazione anche dove mancano infrastrutture per l’accesso alla banda larga e la velocità di installazione, dato che non c’è bisogno di ricorrere a modifiche strutturali.

La rete al MACRO utilizza il servizio satellitare Tooway, i router Wi-Fi Mesh Naawigo Mini per l’accesso Wi-Fi e un sistema firewall per una navigazione sicura di SonicWall.

Dunque, se oggi, i visitatori possono navigare nell’area di ingresso del Macro, nella caffetteria o nella sala conferenza con il proprio dispositivo Wi-Fi fino a 10 Megabit in download e 4 in upload,  lo si deve alla sinergia tra Wi-Next, vendor di sistemi Wi-Fi con tecnologia mesh, Open-Sky distributore italiano di Eutelsat e Sonic Wall, un’azienda di firewall UTM di nuova generazione.

Inoltre, grazie all’integrazione con il N.A.A.W. Wi-Fi Mesh System e la tecnologia WiseMesh by Wi-Next, la creazione della rete Wi-Fi non è più solo un modo per offrire connettività wireless ma anche un’opportunità per attivare servizi nuovi, integrati sulla stessa rete Wi-Fi creata.

Ad esempio,  sarà possibile abilitare, in un secondo momento, servizi di monitoraggio ambientale per tenere sotto controllo la temperatura e il livello di umidità nelle sale in modo da monitorare lo stato di salute delle opere d’arte.

Per maggiori informazioni:

www.winext.eu

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl