Come funziona il PPC di Facebook

19/dic/2011 11.37.46 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Un buon modo per proporre il proprio brand nel web è sicuramente rappresentato da una campagna Facebook. Di che cosa si tratta? Il funzionamento è analogo alle campagne Google, dove, selezionando alcune parole chiave rappresentative della propria attività, è possibile generale degli annunci di testo che compariranno in siti e blog relativi ad un determinato argomento.

Il vantaggio che le campagne Facebook possono avere nei confronti di Google è l’altissima capacità di proliferazione da parte di chi gestisce la campagna. E’ possibile infatti scremare gli utenti in base ad età, sesso, zona geografica, titolo di studio ed interessi comuni.

In questo modo si andrà a mirare ad un target ben preciso, forse molto più specifico rispetto alle campagne di Google. Un’altra differenza che contraddistingue Facebook Adv è il pagamento, si paga infatti non solo per numero di click ricevuti da un banner ma anche per numero di impressioni, ovvero la quantità di volte che appare un annuncio nella barra destra del layout di Facebook. Si può stabilire un budget giornaliero che tuttavia non deve essere inferiore ai 5 dollari giornalieri.

Facebook è anche un terreno fertile per il marketing virale Il viral marketing è la capacità di far proliferazione un determinato contenuto veicolato dagli utenti. Il contenuto in questione deve, per forza di cose, essere in grado di scatenare la curiosità e l’interesse degli utenti, favorendo l’interattività e la condivisione. Per un viral marketing efficace sono indispensabile due caratteristiche: la creatività e la competenza tecnica degli strumenti. Per qualche suggerimento e spunto di riflessione è possibile cliccare su viral marketing esempi.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl