Sclerosi multipla: 63mila i malati in Italia

In Italia sono circa 63mila le persone affette da sclerosi multipla; per la maggior parte si tratta di donne, che rappresentano in media i due terzi dei malati totali.

Luoghi Italia
Organizzazioni Associazione Italiana Sclerosi Multipla
Argomenti medicina

22/mag/2012 10.04.12 ryhab solutions Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

In Italia sono circa 63mila le persone affette da sclerosi multipla; per la maggior parte si tratta di donne, che rappresentano in media i due terzi dei malati totali.

Come noto per il momento la medicina non è ancora riuscita a trovare una cura definitiva a questa patologia ed è per questo che tutti i malati chiedono a gran voce che la sperimentazione continui e anche velocemente.

L’Appello è stato diffuso dall’Associazione italiana sclerosi multipla, Aism, che ha lanciato la campagna 5x1000 in favore della sua Fondazione, la Fism.

La sclerosi multipla in base agli ultimi dati resi noti proprio dall’Aism, colpisce ogni anno in Italia circa duemila persone, per la maggior parte giovani tra i 20 e i 30 anni e donne.

L’Aism sottolinea ancora come la sclerosi multipla sia una patologia grave del sistema nervoso centrale, una patologia imprevedibile, cronica e invalidante.

L’Aism fa sapere:

“Fism finanzia da sola il 70% della ricerca sulla malattia in Italia, ma le risorse disponibili bastano per mandare avanti solo un progetto di ricerca su quattro”.

Con i fondi che sono stati raccolti lo scorso anno con il 5x1000 sono stati già messi a disposizione della ricerca circa tre milioni di euro per il 2012, budget che verrà messo a bando e servirà per finanziare progetti di ricerca e di studio, oltre ad uno specifico programma che ha come obiettivo quello di far tornare i ricercatori in Italia.

Un finanziamento di certo importante ma non sufficiente per portare avanti le tante ricerche sulla sclerosi multipla; di qui il bisogno di trovare dei nuovi finanziamenti e l’appello alle persone a contribuire alla ricerca su una malattia così insidiosa
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl