Trucchi dell'indicizzazione dei motori di ricerca

06/lug/2012 11.09.39 Carlotta Tinti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Per un internauta di Bologna cercare su un motore di ricerca Web Agency Bologna o Creazione di siti Internet Bologna se è interessato a una azienda che ottimizzi il suo sito internet o la sua attività attraverso il web, può essere molto interessante. Se questo internauta vuole però approfondire le modalità che un motore di ricerca utilizza per classificare e dare le priorità quando effettua l'indicizzazione dei siti cioè la raccolta delle informazioni all'interno dei siti stessi, può trovare innumerevoli indicazioni e guide. Chi crede di barare cercando di ingannare il motore di ricerca inserendo nel sito parole chiave a caso o tuttalpiù ripetendole in modo casuale avrà vita breve. Infatti gli algoritmi di gestione di Google e di altri principali motori di ricerca sono migliorati particolarmente in questi anni e classificano determinate tecniche come “black hat”. Infatti la vita media dei siti che sfruttano delle tecniche irregolari è di poche settimane o poco più. Inoltre i criteri di indicizzazione non si basano più unicamente solo sulle parole chiave, come era agli albori di Google, ma pare che un elemento determinante sia la reputazione che un sito ottiene se linkato da altri siti considerati più importanti. Infatti per essere inclusi nelle SERP cioè le pagine del motore di ricerca, ci sono molti fattori non dichiarati esplicitamente neanche dalle guide SEO e che risultano note completamente solo agli sviluppatori dell'algoritmo.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl