Flavio Cattaneo, Terna, Macquarie alza target price a 4 euro

03/feb/2014 18:12:23 DailyFocus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Piazza Affari, Macquarie positiva su Terna, la società guidata dall’AD Flavio Cattaneo. Gli analisti confermano la raccomandazione “Outperform” e alzano il target price a 4 euro.

Consumi

Giornata negativa per i bancari. In Europa spicca il pesante ribasso di Deutsche Bank: il colosso tedesco ha anticipato di aver chiuso il quarto trimestre del 2013 con una perdita ante imposte di 1,15 miliardi di euro, risultato che si confronta con le stime di utile di 628 milioni. La Popolare di Milano registra una flessione del 3,36% a 0,517 euro. Il consiglio di sorveglianza della banca ha proceduto alla nomina del consiglio di gestione della Banca per il triennio 2014/2016, nominando, quale presidente, Mario Anolli, e quali componenti, Giuseppe Castagna, Davide Croff, Paola De Martini e Giorgio Girelli. Inoltre, il consiglio di sorveglianza ha indicato Giuseppe Castagna quale consigliere delegato. Vendite anche sul Monte dei Paschi di Siena. Il titolo della banca toscana registra una flessione dell’1,33% a 0,185 euro.

Telecom Italia registra un progresso dello 0,64% a 0,8635 euro. Gli analisti di Equita sim hanno alzato da 0,75 euro a 0,98 euro il prezzo obiettivo sulle azioni ordinarie della compagnia telefonica e hanno aumentato da 0,6 euro a 0,79 euro il target price sui titoli di risparmio (+0,45% a 0,6715 euro), in seguito al miglioramento dell’appeal speculativo sull’azienda. Gli esperti hanno anche migliorato il rating e ora consigliano l’acquisto delle due categorie di azioni.

Mediaset invariata a 3,828 euro. Citigroup ha alzato da 2,2 euro a 2,7 euro il prezzo obiettivo sul gruppo del Biscione. Tuttavia, gli esperti hanno ribadito l’indicazione di vendita delle azioni. ...

Terna, guidata dall’AD Flavio Cattaneo, guadagna l’1% a 3,63 euro. Gli analisti di Macquarie hanno alzato da 3,6 euro a 4 euro il prezzo obiettivo sulla società. Gli esperti hanno confermato il giudizio “Outperform” (farà meglio del mercato).

A2A cede lo 0,12% a 0,8305 euro. Milano Finanza ha ricordato che nel 2014 l’azienda lombarda abbandonerà il modello di governance duale, per tornare a quello tradizionale. In questo modo la società dovrebbe accelerare sul piano di riduzione dell’indebitamento, che rappresenta l’obiettivo principale del management. Intanto, gli analisti di Jp Morgan hanno migliorato il giudizio su A2A, portandolo da “Underweight” (sottopesare) a “Neutrale”.

FONTE: Soldi online

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl