Storia del Lavoro

Fin dalla preistoria si intendeva il far faticaanche andarea caccia e comunque coltivare o raccogliere erbe e frutti.

17/dic/2007 22.30.00 ammanu Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Se dovessimo vedere la definizione, l'etimologiadel terminelavoro riporta al latino laborcon il significato di fatica. In effetti anchenei giorninostri, molte persone quando si recano al lavoro dicono sempre chevanno a farfatica. Che poi la fatica sia piacevole o meno quello non riguardaquestoarticolo.

Fin dalla preistoria si intendeva il far faticaanche andarea caccia e comunque coltivare o raccogliere erbe e frutti. Gli uominipartivanodal proprio covo, andavano a far fatica e portavano a casa i frutti, inuncerto senso è lo stesso concetto oggi con un’ enormità di avanzamentotecnologico. Col nascere delle prime civiltà e con le coltivazionimassicce,ecco nascere un0idea di lavoro gerarchico, chi comanda, chi siorganizza inteam, molto spesso le persone più forti venivano trattate come schiavie nonvenivano retribuite.

L’avanzamento tecnologico però era tale che illavoro mutòdi molto con le antichè civiltà egiziana, greca, romana etc. Inoltrecominciavano a nascere i proprietari terrieri, sviluppati poi nelmedioevo. Dipari passo, sempre più scoperte tecnologiche, miglioramento nei metodidilavoro fino ad arrivare alla scintilla che scattò a fino ‘800 inizi‘900 doveil lavoro diventò adirittura supportato dalle macchine. In quel periodovi èstata una grossissima rivoluzione industriale che cambiò la vita atuttol’occidente ed infine la rivoluzione del silicio, con l’avvento dei pcneglianni 80, anche se esistevano già da prima, e l’ esplosione di internetnegli’anni ’90, considerato oggi il fulcro del mercato mondiale con lapossibilità di svolgere  un lavoro sul web.Chissà cosa ci riserveranno i prossimi anni.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl