Quali sono state le preferenze degli Italiani a Capodanno?

Ma dove hanno trascorso il capodanno i turisti italiani?

28/gen/2008 07.20.00 Deca's Universes - Servizi Web Marketing Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 
Città d’arte, paradisi tropicali o paesi incontaminati. Analizziamo cosa hanno scelto gli italiani per trascorrere l’ultimo giorno del 2007.

Il settore turistico, conferma il trend positivo degli ultimi anni passando da circa 6 milioni di pacchetti viaggio venduti nel 2006 a 6,3 del 2007 con un incremento di oltre il 5%; determinando una crescita del fatturato dell’intero mercato del 4% (dati sondaggio Gfk Marketing Services Italia).

Ma dove hanno trascorso il capodanno i turisti italiani?

Iniziamo suddividendo la richiesta globale in categorie ed analizziamo fascia per fascia i comportamenti del mercato negli ultimi giorni del 2007.

A tal proposito, hanno scelto le classiche mete d’arte come le città europee, i single, che più di altri si autogestiscono nella pianificazione e nella prenotazione di weekend, short break e viaggi, affidandosi principalmente ai portali specialistici disponibili sul Web. Una modalità che ha creato anche un neologismo, quello del turista “fai da web”. I single italiani hanno cercato per le vacanze di natale e capodanno soprattutto relax, divertimento e cultura.

Quali le mete più gettonate?

Secondo i dati raccolti da vari portali del settore della prenotazione on-line, circa l’80% dei viaggiatori italiani sceglie di trascorrere le proprie ferie invernali e vacanze in Europa, dove il “Bel Paese” occupa circa un terzo delle preferenze, gli altri due terzi vengono ridistribuiti in altri paesi e città europee.

E’ deducibile che solo il 20% decide di trascorrere le festività fuori dall’Europa. A preferire l’Italia sono soprattutto i romani ed i napoletani (circa il 54%) mentre i milanesi preferiscono mete oltralpe (circa il 62%). Altra soluzione molto apprezzata negli ultimi anni sono le crociere, ideali per rilassarsi, divertirsi, conoscere nuove persone e fare escursioni culturali nelle principali città che si affacciano sul bacino del Mediterraneo e del Baltico.

Tralasciando le bellezze del nostro paese e concentrandosi su quel 33% dei turisti italiani che hanno preferito trascorrere l’ultimo dell’anno nelle capitali e città d'arte europee, vediamo quali destinazioni atipiche sono state suggerite:

- Tour fra le piccole ed affascinanti città storiche dell’Austria
- Farsi avvolgere dal mistero di Bruges, perla delle Fiandre (Belgio)
- Copenaghen la modernità fra passato e futuro
- Strasburgo, il nuovo simbolo di pace e speranza per l’Europa
- Scoprire l’architettura moderna e la trasgressione di Berlino.

Questi sono solo alcuni dei reportage disponibili in rete su uno dei più qualificati magazine di viaggi, che molti internauti hanno utilizzato per la pianificazione e l’organizzazione delle proprie vacanze, all’insegna della cultura e del divertimento nelle più belle città d’Europa.

Difatti, la tendenza delle prenotazioni on-line è sempre più in crescita, permettendo a nuovi siti di informazione turistica e portali di prenotazione on-line di entrare nel mercato, proponendo soluzioni innovative, in grado di soddisfare appieno le nuove esigenze dei vacanzieri Italiani, soprattutto per quanto riguarda i soggiorni con formule personalizzate e a basso costo.

A cura di Michele De Capitani
Prima Posizione Srl - Web marketing Padova
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl