Internet: l'era del language sharing

15/feb/2008 21.34.00 Palabea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Internet: l'era del language-sharing

2008 –Europa: è l’anno degli scambi culturali. L’obiettivo di questi scambi è quello di creare un nuovo modello sociale dove differenti culture e lingue arricchiscono l’esperienza del mondo attorno a sé anziché continuare a dividere le persone.
Dopo il video-sharing ed il music-sharing, palabea.net apre la via del language-sharing. Adesso chiunque potrà imparare nuove lingue attraverso lo scambio delle lingue che già conosce.
Ma dove e da chi viene l’idea di palabea.net?
L’idea di palabea.net è stata concepita nella cucina di un appartamento di Berlino. Una notte, una ragazza spagnola che viveva a Berlino e lavorava come insegnate di spagnolo ha invitato due amici tedeschi per una cena tradizionale. Mentre Patricia cucinava, parlava dei suoi studenti agli amici e descriveva come alla fine del corso ogni classe commentasse “ed ora che il corso è finito, come farò a ricordarmi cos’ho imparato? Come faccio a migliorare?”. Quando Patricia servì le tortillas che aveva preparato come cena, spiegò ai suoi amici tedeschi come rispondeva agli studenti: “do sempre loro lo stesso consiglio: il modo migliore di imparare le lingue è trovare qualcuno con cui parlarle”.
Guido si stava gustando le tortillas di Patricia quando una domanda prese corpo nella sua mente: “perché non creiamo un sito per persone che vogliono imparare le lingue straniere? Poremmo fornire alle persone l’opportunità di imparare le lingue in modo davvero efficace”.
L’idea di palabea.net è nata durante una cena multiculturale tra tre amici di due nazioni diverse. L’essenza dell’idea che alla base di palabea.net è quella di condividere lingue e differenze culturali. Ora palabea.net ha più di 10.000 utenti registrati in più di 80 nazioni; imparare lingue straniere non è mai stato così entusiasmante.
www.palabea.net




L'email della prossima generazione? Puoi averla con la nuova Yahoo! Mail
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl