Treno o traghetto: le alternative non mancano per girare l'Europa

Treno o traghetto: le alternative non mancano per girare l'Europa Per godersi al meglio un viaggio in Europa, senza lo stress da automobile, conviene affidarsi ai servizi di trasporto Europei su rotaia e via mare che risultano essere sempre più efficienti, convenienti e sicuri.

27/ago/2008 14.23.40 Deca's Universes - Servizi Web Marketing Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Per godersi al meglio un viaggio in Europa, senza lo stress da automobile, conviene affidarsi ai servizi di trasporto Europei su rotaia e via mare che risultano essere sempre più efficienti, convenienti e sicuri.

Difatti, grazie agli accordi ed ai forti investimenti sopportati dall’Unione Europea, la rete di trasporto del vecchio continente sta allargando i propri orizzonti riducendo sempre più la distanza da un paese all’altro, da una capitale all’altra.

Anche se questo progresso ha subito negli ultimi mesi una lieve flessione, a causa della recessione in corso negli USA, lo sforzo sostenuto sembra essere ripagato da migliaia e migliaia di viaggiatori Europei che affidano i propri spostamenti interni, sia di lavoro sia di piacere, a treni e traghetti sempre più confortevoli e veloci.

Ad esempio, per chi desidera visitare le principali capitali d’Europa in treno, può tranquillamente sfruttare le prestazioni notturne offerte dalle ferrovie Tedesche, Svizzere ed Austriache (linee “City Night”) che riescono a coprire ben nove stati Europei (fra qui le città di Milano, Amsterdam, Copenaghen, Basilea e Praga). Questo a costi estremamente contenuti, inferiori ai 60 Euro per il viaggio di andata e ritorno, ad esempio per la tratta Milano-Amsterdam (si tratta di servizi low cost Amsterdam).

Invece, i nostri cugini transalpini, per agevolare il turismo presso la loro splendida capitale, propongono interessanti soluzioni che collegano Parigi ad altre città Europee come le offerte per Londra, Brucelle e Amsterdam. Grazie all’alta velocità delle proprie linee tranviarie queste tratte competono direttamente con i voli a basso costo.

Sembra che anche le nostre Ferrovie dello Stato stiano adeguando i propri servizi e tariffe con i competitors Europei, riuscendo a garantire tratte “storiche” a prezzi competitivi con tempi di trasferimento di tutto rispetto. Un esempio potrebbero essere i treni che collegano Milano (oppure Torino) con la capitale parigina con prezzi biglietto sotto ai 30 Euro.

Invece, per quanto riguarda il trasporto via mare, si stanno ramificando sempre più con nuove soluzioni e collegamenti fra traghetti Italia ed altre destinazioni del bacino del mediterraneo, fra cui: Marocco, Croazia, Spagna, Grecia e Turchia.

Anche in questo caso i servizi sono molto curati, veloci e sicuri, presentandosi al viaggiatore con tariffe abbastanza economiche e comfort di prima qualità a bordo. In particolar modo, queste proposte di viaggio sono indicate per chi desidera raggiungere le coste del nord-africa per escursioni col proprio fuoristrada, che possono portare con se grazie alle comode partenze dai porti di Genova, Civitavecchia e Palermo per destinazioni tipiche come Tunisi e Tangeri. Il tutto a prezzi estremamente contenuti, in funzione delle promozioni. Tutte queste soluzioni, se ben valutate ed affiancate dalla scelta di hotel economici possono far viaggiare veramente a costi ristretti ed in più senza alcun tipo di stress.

Quindi le possibilità ed alternative di viaggio sicuramente non mancano. Allora quando si parte?

A cura di Michele De Capitani
Prima Posizione Srl – Posizionamento naturale

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl