UTENTI PROTAGONISTI NEL NUOVO SITO DI DATA MANAGER

15/gen/2009 16.38.11 TotalTasking Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dopo il sito istituzionale, che ha segnato il debutto sul web della rivista nel 1998, e la successiva trasformazione in portale di riferimento per l’ICT nel 2001, oggi Data Manager si apre alle nuove tecnologie e ai servizi per il web 2.0.

 

 

Milano, 15 Gennaio 2009 – E’online la nuova versione del sito di Data Manager, il mensile leader nel settore dell’ICT. Completamente rinnovato nella grafica e nei contenuti, DMO – con questo acronimo è conosciuto dagli addetti ai lavori − si propone di essere un punto di riferimento per il mondo dell’informatica, offrendo nuovi servizi legati al web 2.0 in grado di interessare tutti gli utenti e i professionisti dell’IT.

 

All’autorevolezza della testata Data Manager, presente dal 1974 nel panorama dell’editoria specializzata italiana, DMO (http://www.datamanager.it) affianca un costante aggiornamento sulle principali tematiche ICT.

 

Il nuovo sito si distingue per un approfondimento dei contenuti − grazie alle nuove pagine Top Story e Web Cover − una maggiore fruibilità degli stessi e, soprattutto, per le funzionalità di social networking. News e approfondimenti quotidiani sono garantiti da una redazione dedicata che informa l’utente su tutto ciò che accade nel panorama dell’IT professionale italiano e non.

Firme prestigiose completano il team dedicato ai contenuti: dal  Colonnello Umberto Rapetto, Comandante del GAT (Gruppo Anticrimine Tecnologico della GdF) con la rubrica “Security”, a Sandro Frigerio, tra i massimi esperti di TLC in Italia, che in “Observer” traccia scenari di mercato, evidenziandone talvolta le contraddizioni; a Giuseppe Mariggiò che, con il suo “Fuori Pagina”, indaga il rapporto con le nuove tecnologie di personaggi di rilievo del mondo della cultura, dell’arte, dello spettacolo, dello sport.

 

La redazione è affiancata dagli utenti iscritti al sito, che hanno la possibilità di “postare” i testi, diventando, di fatto, informatori del sito.

Per rendere più accattivante la creazione di contenuti, DMO ha deciso anche di associare al proprio sito i codici Adsense forniti da Google ai blog privati degli utenti: in questo modo tutti i proventi derivanti dalla visualizzazione dei banner di Google (calcolati sul numero di click effettuati) di ogni singolo blog verranno versati, in modo diretto e trasparente, al proprietario del blog stesso, consentendogli un piccolo guadagno in più.

 

“Considerato che ormai tutti – soprattutto chi ha un notevole know-how in ambito IT e un buon numero di contatti “sociali” − hanno un blog, ci è sembrata una buona opportunità da offrire ai nostri utenti che, da un lato, hanno la soddisfazione di vedere i propri articoli pubblicati in una cornice di indubbia autorevolezza, dall’altro possono condividere know-how ed esperienze professionali − spiega Loris BellèIl servizio relativo ad Adsense ci è sembrato una possibilità da offrire a chi, partecipando, contribuisce insieme a noi a fare informazione”.

 

 

 

 

 

La fruibilità dei contenuti, invece, deriva da una diversa indicizzazione che vede presenti nella home page tutte le sezioni di cui è composto il sito. In questo modo si ottiene un duplice effetto: un accesso diretto ad ogni parte del web, e la possibilità, per gi spider di Google, di indicizzare meglio le parole e le tematiche sul motore di ricerca. In breve tempo, inoltre, è prevista l’attivazione dei Google Alert per le news e le rassegne stampa online. 

                                                                                                                        

Infine, ci sono i servizi di social networking, che, prevalentemente, si configurano in una community moderata dalla redazione di Data Manager e aperta agli utenti registrati. Suddivisa in sezioni tematiche – tutte dedicate al mondo IT − la community si propone di essere un luogo aperto per scambiarsi opinioni, know-how e commenti, dove i suoi membri potranno votare i contenuti delle singole sezioni. Il sistema di punteggio permetterà di capire quali siano i testi più interessanti, consentendo una maggiore permanenza online o, nel migliore dei casi, di assurgere agli onori della home page del sito.

Allo stesso modo, grazie ad un sistema multiplo di votazioni e controlli – sia da parte degli utenti sia della stessa redazione di Data Manager − chi cercherà di mettere online notizie o testi poco interessanti, con nessun valore aggiunto per la community o semi pubblicitari, dopo tre tentativi si vedrà cancellato l’account e la possibilità di interagire.

 

“Lo scopo del nostro nuovo sito – dichiara ancora Bellè – è creare un circolo virtuoso che porti tutti coloro che sono appassionati di IT, siano professionisti, studenti o comunicatori, ad interagire. In questo modo DMO non sarà solo una vetrina autorevole ma diventerà “la” vetrina e il punto di riferimento per tutto il mondo ICT” 

 

Al momento i servizi di social networking sono attivi solo per la categoria professionisti e agenzie di comunicazione, ma presto saranno disponibili per tutti.

 

 

Data Manager è la rivista mensile nata da Pini Editori nel 1974 come allegato di Tempo Economico. Oggi è leader nel settore ICT con una diffusione di 20.000 copie. Il sito Data Manager Online, nato nel 1998, oggi conta 2 milioni di pagine viste al mese, 350mila utenti unici e 18mila iscritti all’ e-newsletter. 

 

 

 

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

TotalTasking – 02/89453670

Liliana Bossi – 335/7375465

lilianabossi@totaltasking.it

Luca Ravizza – 328/1769682

lucaravizza@totaltasking.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl