1,3 Giga-Byte di spam per utente

30/gen/2009 01.04.58 Press Media antispameurope Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Aumento drastico dello spam con punte di record e attacchi massicci di virus hanno caratterizzato l'anno appena trascorso: non si puo dire che gli esperti della sicurezza delle e-mail si siano annoiati...!
Una retospettiva al 2008 e uno sguardo al 2009.

Il 2008 e iniziato con un incremento vertiginoso dei livelli di spam: un aumento quattro volte piu alto rispetto ad inizio anno ha portato al record di spam nel mese di giugno 2008. Solo una e-mail su 400 era desiderata! Il livello alto di spam era continuo anche durante l'intera estate e solo a partire dall'11 novembre, quando fu chiuso il provider americano McColo, vi furono evidenti cali di spam. La tregua duro pero pochi giorni: seguirono massicci attacchi di e-mails infettate! Lo scopo era quello di ripristinare i botnet di e-mail inviate. Cosi seppure i livelli di spam di novembre e dicembre erano al di sotto dei livelli dei mesi precedenti, non si poteva parlare di un successo, dato che i valori erano comunque il doppio rispetto al 2007: piu di 200 spam per ogni e-mail desiderata!

Enorme e anche la quantita dati collegati allo spam. Con una media di 6 kByte per spam su oltre 18mila spam per utente il calcolo e presto fatto: 111 Mbyte per utente/mese, ovvero 1,3 Gbyte l'anno, che giungono attraverso Internet sui mailserver e sui dischi fissi. Se lo si paragona con la media mensile di 20 Mbyte di posta desiderata, ci si rende conto che si tratta appena del 15%. Una percentuale molto bassa che dovrebbe far riflettere le aziende sull'opportunita di rivolgersi ad aziende esterne specializzate.

La “professionalita” degli spammer ha raggiunto negli ultimi anni un livello davvero alto: si e formata una vera e propria “industria dello spam”, dove vi sono singoli player che si sono specializzati su attivita quali lo sviluppo di software-kit per lo sviluppo di virus, la creazione e gestione di banche dati di indirizzi e-mail e del funzionamento di botnet.
Per questo motivo tutti gli analisti del settore concordano su livelli spam nel 2009 ancora piu alti dell'anno precedente e con punte di record.

Un altro trend in crescita e lo “spam personalizzato”. Oggi giorno non e difficile reperire dati sensibili in rete. E altretanto facile e associare tali dati alle e-mail. E' quindi ipotizzabile che gli spammer si doteranno di sistemi in grado di personalizzare lo spam di ogni singolo utente: un po' come avviene per gli strumenti di e-mail marketing.

Chi siamo:

antispameurope e leader nel settore managed e-mail security services. I servizi offerti da antispameurope hanno il vantaggio di non dover installare nessun software, nessun hardware e non necessitano di manutenzione, anche per i cellulari. I servizi sono molteplici: antispam, antivirus, firma digitale e archiviazione dati. Tutti i servizi vengono forniti attraverso diversi server sicuri di antispameurope attivi 24 ore su 24, 365 giorni l'anno, cosi come l'ufficio assistenza clienti. antispameurope offre i propri servizi non solo alle singole aziende, ma anche agli Internet Service Provider (ISP) ed altri specialisti del settore.

antispameurope e costantemente alla ricerca di nuovi partner in grado di distribuire i suoi prodotti e grazie ai suoi elevati tassi di crescita nel mercato e in grado di offrire alti margini per i partner.

Per ulteriori informazioni visitate il nostro sito: www.antispameurope.it

antispameurope Italia
Via Kravogl, 32-34
39012 Merano (BZ)
Italia
Tel: +39/0473247179
info@antispameurope.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl