Nuovo servizio di Unistudio in occasione del recepimento della Direttiva Macchine 2006/42/CE.

08/mar/2010 11.26.03 Marino Bevini Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La nuova direttiva macchine 2006/42/CE è ora anche una legge italiana (D.Lgs 17/2010).Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 41 del 19 febbraio 2010 il decreto legislativo che recepisce la direttiva comunitaria.
Previste pesanti sanzioni per i fabbricanti.


Finalmente, anche in Italia è stato pubblicato il decreto legge n. 17/2010 che recepisce la direttiva macchine 2006/42/CE, già in vigore in tutta Europa dal 29 dicembre scorso.
Oltre agli aspetti già trattati dalla direttiva il decreto stabilisce anche nel dettaglio le sanzioni previste per il fabbricante.
In particolare la non conformità ai requisiti essenziali di sicurezza e di tutela della salute (tra cui il manuale uso e manutenzione o manuale istruzioni) è sanzionata con con la sanzione amministrativa pecuniaria da 4.000 euro a 24.000 euro (salvo che il fatto non costituisce reato).
Previsto un importo massimo di 150.000 euro come sanzione massima applicata.


A questo proposito Unistudio ha messo a punto un nuovo servizio destinato ai costruttori di macchine ed impianti.
Il servizio di Check-up tecnico consiste nello sviluppo di un'analisi sullo stato attuale della documentazione (basato su una check list di 150 punti) in rapporto alle direttive e normative del proprio settore di riferimento.
L'obiettivo principale è quello di evidenziare il livello di rischio/conformità che l'attuale documentazione presenta ed identificare le aree dove tale carenza è riscontrata.


Link di approfondimento: Speciale D.Lgs. 17/2010 - Check up tecnico

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl