SICUREZZA SUL LAVORO. CICLO GRATUITO DA MARZO 2011

Allegati

23/feb/2011 11.38.38 FORMAMEC Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato Stampa

 

CINQUE PASSI PER

LAVORARE IN SICUREZZA

 

Da marzo a luglio 2011. Un percorso sicuro verso la ripresa.

 

Milano, 23 febbraio 2011

 

Giovedì 24 marzo 2011 con il Primo dei “Cinque Passi per lavorare in Sicurezza”, si apre il nuovo Ciclo di incontri gratuito patrocinato da ANIMA, Federazione di rappresentanza di Confindustria.

L’iniziativa è animata da FormaMec, ente di formazione della Federazione, e da Asso.Mec.., il selezionato network culturale multistakeholder che promuove la cultura dell’eccellenza e della qualità nella formazione continua per le imprese meccaniche.

Il Ciclo di incontri “Cinque passi per lavorare in sicurezza”, che si terrà a Milano presso la sede di ANIMA in via Scarsellini, 13, promette un percorso ricco di stimoli, novità ed aggiornamenti, proponendo ai partecipanti soluzioni concrete per essere in regola con la normativa nazionale e comunitaria in tema di sicurezza e ambiente ma non solo.

 

“Cinque Passi per lavorare in sicurezza”

 

Sono quasi 800.000 i casi di infortunio sul lavoro, e più di 1000 quelli mortali denunciati nel corso del 2009.

Il settore dell’Industria risulta tra i più colpiti con quasi 150.000 infortuni, e più di 200 decessi (Fonte, Inail 2010 su base 2008/09).

Bastano questi numeri ad indicare come sia necessario per le imprese, soprattutto quelle della filiera meccanica, investire sulla formazione aziendale e sulle tematiche della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro in particolare. L’obiettivo del ciclo di incontri è mostrare le buone prassi in tema di attuazione delle normative sulla sicurezza e, soprattutto, fornire agli imprenditori veri strumenti per affrontare la crisi e valorizzare i fattori produttivi aziendali.

La crescente importanza della tutela della salute e della sicurezza ha provocato una notevole produzione legislativa sia in Italia, che a livello comunitario. Una “giungla” di norme entro cui l’iniziativa dei “Cinque Passi” vuole aiutare le imprese ad orientarsi, e ad applicare le norme correttamente ed appieno.

 

La struttura del ciclo

 

Il Ciclo propone un tema al mese per cinque mesi (marzo 2011 �“ luglio 2011).

L’obiettivo è fornire ai decisori aziendali utili strumenti per conoscere meglio le normative cogenti alle quali attenersi, per non incorrere in sanzioni civili e penali in tema di sicurezza e ambiente e quindi accrescere ulteriormente il valore della propria azienda.

Una concreta e rara opportunità per le aziende meccaniche di affrontare una tematica utile e complessa, per aggiornarsi rispetto alle ultime normative in materia e confrontarsi tra addetti ai lavori.

 

 

CINQUE PASSI, CINQUE NOVITÀ PER OGNI INCONTRO

 

> La Tavola rotonda

> La Testimonianza

> La Colazione di lavoro

> Lo “Sportello” check up aziende

> “Con voi per tutto il mese”

 

> Imprenditori, consulenti e tecnici, animeranno le Cinque Tavole rotonde affrontando le normative sia dal punto di vista tecnico sia, soprattutto, condividendo la loro applicazione nella singola realtà industriale.

 

> Gli incontri saranno corredati della viva voce offerta dalle testimonianze delle aziende che hanno attivato buone prassi in materia di sicurezza e ambiente, mantenendo quindi sempre un approccio concreto ed attento al contributo di quelli che il tema lo vivono in azienda quotidianamente.

 

> Al termine di ogni incontro, è prevista una colazione di lavoro come momento meno formale di confronto tra le imprese partecipanti. Occasione per sviluppare un network caratterizzato da un fattivo scambio di consigli e di utili esperienze.

 

> Lo “Sportello” per il check up aziendale.  Novità esclusiva è l’attivazione di uno “Sportello” per porre quesiti e capire come applicare concretamente in azienda le norme vigenti, con la garanzia di trovare persone competenti e dinamiche in grado di dare le giuste risposte in tempistiche adeguate alle reali esigenze aziendali.

 

> “Con voi per tutto il mese”. Ancora, i consulenti e i tecnici intervenuti rimangono a disposizione per tutto il mese successivo all’incontro per soddisfare dubbi, necessità ed esigenze tramite e-mail, web conference, o incontri diretti in azienda.

 

Formazione, informazione, assistenza, consulenza. Parole chiave di quella cultura della prevenzione, che risulta ormai strategica per pianificare efficacemente interventi ed iniziative necessari per risolvere i problemi, migliorare i livelli qualitativi, tutelare la sicurezza e la salute del personale, e quindi ottenere delle ricadute positive anche in termini di costi.

 

 

I CINQUE PASSI

 

PASSO 1 - 24 marzo 2011 - L’applicazione delle Direttive di prodotto

 

Tavola 10.00 �“ 12.30 / Colazione di lavoro 13.00 �“ 14.00

 

Applicare le Direttive di prodotto (Direttiva Macchine, ATEX - Atmosfera potenzialmente esplosiva, PED - Attrezzature a Pressione, EMC - Compatibilità Elettromagnetica, LVD - Bassa Tensione): l'analisi dei rischi, la predisposizione dei fascicoli tecnici, i manuali d'uso e manutenzione;

 

PASSO 2 - 13 aprile 2011 �“ La tracciabilità dei rifiuti

Tavola 10.00 �“ 12.30 / Colazione di lavoro 13.00 �“ 14.00

 

Il nuovo sistema di tracciamento rifiuti; SISTRI, analisi, procedure, problematiche;

                                   

PASSO 3 �“ 18 maggio 2011 �“ La responsabilità amministrativa e penale della sicurezza sui luoghi di lavoro

Tavola 10.00 �“ 12.30 / Colazione di lavoro 13.00 �“ 14.00

 

L’ABC della sicurezza. Le prescrizioni normative contenute nel D.lgs. 81/08 e successivi aggiornamenti;

 

PASSO 4 �“ 15 giugno 2011 �“ I sistemi di gestione

Tavola 10.00 �“ 12.30 / Colazione di lavoro 13.00 �“ 14.00

 

Sistemi di gestione per la sicurezza come sistema che sottrae l’azienda dalle responsabilità secondo la 231/01;

 

PASSO 5 �“ 13 luglio 2011 �“ Adempimento per le emissioni in atmosfera

Tavola 10.00 �“ 12.30 / Colazione di lavoro 13.00 �“ 14.00

 

Aggiornamento sui correttivi al Testo unico ambientale per le emissioni in atmosfera.

 

 

Con i “Cinque Passi”, il sistema formativo della Federazione ANIMA prosegue nel solco delle iniziative a supporto delle imprese già tracciato in occasione del ciclo di eventi 2009-2010 “9 Passi per ripartire. Insieme alle imprese per generare concrete strategie di sviluppo competitivo”, e proseguite con la prima edizione del “Premio Dal Dire al Fare. Imprese di Successo 2010” del dicembre scorso.

Evento durante il quale la parola è stata data alle tante imprese meccaniche intervenute per raccontare come concretamente hanno investito sul proprio personale usufruendo appieno dei finanziamenti per la formazione messi a disposizione dalle amministrazioni regionali e dalle Parti Sociali.

I “Cinque Passi per lavorare in sicurezza”, rappresentano per Asso.Mec. e FormaMec una ulteriore opportunità per riunire quelle imprese della filiera meccanica che vogliono eccellere, puntando su una formazione continua e coerente con gli obiettivi aziendali, e sullo sviluppo del capitale umano delle imprese.

Strumenti oramai strategici per la crescita, non solo della filiera, ma dell’intero sistema produttivo nazionale.

 

La partecipazione all’evento è libera e gratuita fino ad esaurimento posti.

Gli interessati possono confermare la propria adesione all’indirizzo convegno@formamec.it

 

Ufficio Stampa

FormaMec Scarl Ente di Formazione di ANIMA

Via Scarsellini, 13 20161 Milano Italy

www.anima.it    www.formamec.it

ufficiostampa@formamec.it

Direct Line 0039 02 45 418 241

Mobile 348 4979802

Fax 0039 02 45 418 440

 

 

cid:578075714@10112009-2C6D                              cid:578075714@10112009-2C74

 

                          

________________________________________________________________________________________________________________________

Ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. n. 196 del 30/06/2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali", tutte le informazioni contenute in questo messaggio sono destinate unicamente alle persone/enti in indirizzo, e le informazioni in esso contenute, incluso ogni allegato, sono di carattere confidenziale e possono essere legalmente riservate. Sono destinate ad uso esclusivo del ricevente ed ogni divulgazione, copia, distribuzione o riferimento proibito e pu essere considerato illegale. Se tale messaggio stato ricevuto per errore, il mittente deve esserne prontamente avvisato e il messaggio deve essere distrutto, compreso ogni allegato presente. La trasmissione via posta elettronica non pu essere ritenuta sicura o priva di errori, in quanto le informazioni potrebbero essere intercettate, danneggiate, smarrite, distrutte, arrivare in ritardo o incomplete, oppure contenere virus informatici. Per queste ragioni il mittente non si ritiene responsabile per errori od omissioni nel contenuto di questo messaggio che deriva da una trasmissione via posta elettronica. Se si rendesse necessaria una verifica formale sul contenuto di questo messaggio siete pregati di richiederne una copia cartacea. Per non ricevere pi comunicazioni via e-mail o fax da parte di FormaMec Scarl sufficiente inviare una mail a info@formamec.it o un fax al numero 02 45418440 specificando nell'oggetto "Eliminare da liste di distribuzione".

 

P  Please consider the environment before printing this e-mail

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl