Sistemi d’interblocco per macchine di media e alta tensione

25/lug/2011 12.47.24 Business France Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gli interventi nelle centrali elettriche non sono mai esenti da pericoli, il minimo errore o una disattenzione possono essere fatali. La società RONIS ha sviluppato una gamma completa di sistemi d’interblocco, destinati in modo specifico a garantire la sicurezza degli utenti e delle attrezzature nel corso degli interventi sulle macchine e sulle installazioni elettriche di media e alta tensione. Disponibile in 4 famiglie di prodotti, questa ampia gamma propone un numero significativo di serrature che possono adattarsi ad ogni elemento a rischio e che richiedono un’attivazione secondo un preciso ordine. Questi sistemi possono essere personalizzati in funzione delle esigenze delle aziende.

Dai blocchi di comando dei sezionatori alle serrature delle porte d’accesso (botole, porte, cancelli, ecc.), passando attraverso i sistemi di blocco degli interruttori sezionatori, degli invertitori o dei trasformatori, la gamma degli interblocchi di RONIS è stata progettata in particolare per garantire la massima sicurezza. Ogni elemento a rischio è soggetto a una o più serrature, ognuna delle quali non può essere azionata se non con la propria chiave. Una chiave può essere presa per agire sulla serratura seguente solo se la precedente è stata correttamente azionata, rendendo così le serrature interdipendenti. Questo dispositivo è il più sicuro, perché le serrature sono meccaniche e, dunque, più affidabili. Essendo ogni operazione minuziosamente integrata in una procedura, l’utilizzo delle chiavi impedisce ogni trasgressione al processo, eliminando così ogni rischio d’errore.

Interamente realizzati in metallo, questi sistemi sono composti con materiali scelti in funzione della loro qualità e della loro robustezza per garantire la massima affidabilità. Costruite con una robusta custodia in acciaio inossidabile in grado di lavorare in ambienti critici, ogni serratura d’interblocco è dotata di un cilindro di sicurezza in ottone, a pistoni, in grado di offrire una significativa gamma di combinazioni. Una chiave in ottone, garanzia di un’ottimale sicurezza, completa il sistema.

Una nuova centrale per chiavi completa questa gamma già molto estesa. Infatti, il quadro ELC consente di manovrare e liberare una o più chiavi attraverso la loro inserzione sequenziale ed obbliga così ad utilizzarle in un preciso ordine. Dotata di un minimo di 7 cilindri, la nuova centrale ELC, più compatta, richiede un minimo ingombro per la posa ed il trasporto. Il quadro ELC è disponibile in tre versioni (da 7 a 12 cilindri, da 13 a 18 cilindri, da 19 a 24 cilindri).

Inoltre, è stato sviluppato un nuovo tipo di chiave, reversibile, più difficile da copiare ed in grado di offrire circa 80.000 combinazioni sicure.

Informazioni su RONIS
Filiale del gruppo SECURIDEV, RONIS è specializzata nei dispositivi di blocco per applicazioni industriali.
RONIS realizza il 50% delle vendite all’estero. L’azienda è presente in Europa ed in numerosi Paesi attraverso distributori specializzati, in grado di rispondere ad ogni esigenza di assistenza post vendita o di sostituzione di ogni singolo componente.
Sempre alla ricerca d’innovazione, RONIS deposita ogni anno brevetti internazionali.
RONIS è certificata ISO 9001.

Per maggiori informazioni:
RONIS
M. Jean-Philippe VUYLSTEKE
Direttore Commerciale Marketing
Tel.: +33 (0)2 48 74 50 00
Email: jean-philippe.vuylsteke@ronis.fr
Sito Internet: www.ronis.fr

Contatto stampa:  UBIFRANCE Italia – Pole Presse - Barbara Galli
Corso Magenta, 63 – 20123 Milano
Tel. 02 48 547 310
barbara.galli@ubifrance.fr
www.ubifrance.fr
www.ubifrance.com/it
http://twitter.com/ubifranceitalia

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl