Cefla è fornitore di arredi e impianti nel nuovo Palacongressi di Rimini, il più grande Centro Congressi d’Italia

Cefla è fornitore di arredi e impianti nel nuovo Palacongressi di Rimini, il più grande Centro Congressi d'Italia.

Persone Mario De Santis, Michele Cimatti, Giovanni Antonelli, Volkwin Marg
Luoghi Italia, Europa, Rimini, Amburgo, Imola
Organizzazioni Gruppo Cefla
Argomenti architettura, impresa, economia, edilizia

20/ott/2011 11.43.53 Cefla Arredamenti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’originale edificio, inaugurato il 15 ottobre, porta la firma dell'architetto Volkwin Marg  - Studio GMP di Amburgo - uno dei maggiori esponenti dell’urbanistica contemporanea mondiale e già autore del Quartiere Fieristico di Rimini.

Unica per originalità strutturale, dimensioni e dotazioni tecnologiche, la struttura, con il suo ampio parco, crea un elemento di collegamento tra il mare e il centro città inserendosi in modo equilibrato nel paesaggio.

Un ruolo importante nella realizzazione ha avuto il Gruppo Cefla www.cefla.com che, grazie alle sinergie tra le diverse divisioni, ha fornito impianti e arredi su misura.

 

Imola 20 ottobre 2011 - La spettacolare “conchiglia” in vetro che caratterizza il nuovo Palacongressi di Rimini è già destinata a diventare un’icona della vivace cittadina adriatica, ma le dimensioni, la ricettività, le dotazioni tecnologiche e i servizi offerti ne fanno il polo congressuale più importante d’Italia e certamente uno dei più rappresentativi in tutta Europa.

 

Cefla, grazie alle ottime sinergie tra le attività del Gruppo ha fornito la sofisticata impiantistica speciale ad uso congressuale opera della Divisione Impianti e tutti gli arredi su misura, le pareti mobili e le boiserie grazie all’apporto della Divisione Zenith Shop Design.

 

“Per Cefla è un onore avere contribuito, con le sue competenze made in Italy, alla realizzazione di questo complesso dal respiro internazionale” ha dichiarato lo scorso 15 ottobre Giovanni Antonelli, Presidente del Gruppo Cefla, in occasione dell’inaugurazione ufficiale del nuovo Palacongressi di Rimini che sorge su un’area di 38.000 mq, la stessa che fino al 2001 è stata sede del vecchio quartiere fieristico.

 

La struttura

La conchiglia rivestita in vetro che sovrasta l’ingresso, elemento distintivo del complesso, ospita la sala anfiteatro da 1600 posti. In totale il Palacongressi ospita 39 sale modulari di capienza diversa (9.000 sedute in totale), sono inoltre previsti 11.000 mq di aree espositive, spazi destinati a servizi, esercizi commerciali, ristorazione e uffici.

Flessibilità d’utilizzo con possibilità di ospitare numerosi eventi in contemporanea, modularità degli spazi congressuali ed espositivi, ottima dotazione di parcheggi interrati, forte attenzione per l’ambiente: sono le peculiarità principali del Palacongressi di Rimini che si articola su 29.000 mq di superficie calpestabile.

 

 

Gli interni

Il primo corpo, che ospita l’ingresso principale, è composto da due piani e ha un’altezza di 23 metri. Al piano terra sono ubicati il grande foyer (circa 4.000 mq), e tre sale modulari, Al primo piano si trova la scenografica conchiglia-anfiteatro da 1.600 posti con poltrone fisse, suddivisibile in due sale da 800 sedute.

Il secondo corpo, collegato al primo corpo tramite il foyer, contiene la sala principale (4.754 mq, 4.700 posti) a sua volta suddivisibile (attraverso pareti mobili e isolate acusticamente) fino a otto sale diverse e autonome tra loro.

 

Il ruolo importante di Cefla

www.cefla.com

Il know how di Cefla e soprattutto le sinergie possibili tra le divisioni del Gruppo, hanno reso possibile, in tempi brevi, forniture estremamente complesse e di elevate prestazioni: non solo gli arredi su disegno e segnaletica realizzati da Zenith Shop Design ma anche la progettazione integrata degli impianti congressuali ad alta tecnologia ad opera della divisione Cefla Impianti.

 

Alta tecnologia fornita da Cefla Impianti

www.cefla.com/it/business-units/impianti

“L’aspetto principale nel progetto esecutivo, nella realizzazione e nella fornitura di tutta l’impiantistica congressuale del Palacongressi non è stato solo quello di coordinare in modo integrato gli aspetti strutturali e tecnologici tenendo conto della massima flessibilità, ma anche quello di operare in una prospettiva a medio-lungo termine – dichiara Michele Cimatti, responsabile lavori per Cefla Impianti- gli impianti sono infatti predisposti tenendo conto delle possibili evoluzioni a livello gestionale e, a livello tecnologico, degli upgrade futuri”.

 

La complessità dell’intervento si può dedurre dall’articolato sistema di impianti ad opera di Cefla soprattutto in considerazione della spiccata modularità e flessibilità che caratterizza il Palacongressi:  impianto audio-video, traduzione simultanea, diffusione sonora (microfoni, mixer, casse, ecc), videoproiezione (videoproiettore, schermi video e telecamere, ecc.), regia, meccanica di scena (americane, traverse, ecc.), luci di scena.

 

Opere di interior  e industrial  design fornite da Zenith Shop Design

www.cefla.com/ca/arredamento/business-units/zenith-shop-design

Di primo piano anche il contributo di Zenith Shop Design – altro marchio del Gruppo Cefla-  capace di connotare gli ambienti con un’estetica fatta di qualità del dettaglio e di elevate performance che garantiscono estrema flessibilità livelli prestazionali fuori dal comune in termini di sicurezza, resistenza, acustica, resistenza al fuoco,

“Abbiamo avuto l’opportunità di collaborare in modo propositivo, infatti il nostro compito non è stato puramente esecutivo,– racconta Mario De Santis, Capo Commessa di Zenith Shop Design-  ma partendo dal progetto di interior design elaborato da Studio GMP e sempre interfacciandoci con i progettisti e con ila committenza, abbiamo elaborato soluzioni per ridurre i costi, per ottimizzare le risorse e per adattarci agli imprevisti sorti in fase d’opera. Abbiamo vinto questa commessa perché siamo stati considerati affidabili e credo di poter affermare che la fiducia che è stata posta nei nostri confronti non sia stata disattesa. Si è trattato di una fornitura estremamente complessa, sia in termini gestionali che tecnici, ma il successo più grande per noi è quello di avere soddisfatto le esigenze di un progettista di livello mondiale e di una committenza che ha puntato sulla Qualità”.

 

Un’elegante boiserie, realizzata con pannelli di legno in essenza di faggio, riveste tutte le sale del Palacongressi, la Sala della Piazza e la spettacolare Sala Anfiteatro.

Il rivestimento ligneo non ha solo una funzione estetica ma, grazie alle prestazioni di fonoasorbenza, ha un ruolo basilare nella definizione del comfort acustico degli ambienti interni.

Grande attenzione all’aspetto acustico è stato dato anche alle pareti manovrabili che, tramite un ingegnoso sistema, permettono la suddivisione modulare delle sale; in questo caso alle prestazioni di fonoassorbenza si aggiungono anche quelle di fonoisolamento per garantire la perfetta tenuta acustica dei diversi ambienti.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl