INVENSYS, SALTA LA TREGUA, LAVORATORI IN SCIOPERO. Di Marco de' Francesco

12/lug/2012 20.12.03 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

BELLUNO — Invensys, la strategia del «calumet della pace», inaugurata lunedì con il mesto ritorno di parte dei dipendenti sul posto di lavoro, è già finita. Ripartono scioperi mirati, in settori strategici, per mettere paletti negli ingranaggi. Il fatto è che i colloqui tra le parti, sempre lunedì all'associazione industriali, non soltanto non hanno portato ad un avanzamento nei rapporti e nei progetti; ma anzi, si può parlare di un sostanziale arretramento. L'azienda rilancia ma non raddoppia; anzi, un po' riduce. «Invensys - afferma Valentino De Bona, Rsu della Fiom Cgil - ha detto che non andrà oltre l'ipotesi di accordo per la "chiusura soft"». Quella proposta, cioè, portata in assemblea da Fim-Cisl e Uilm-Uil e che prevede nel pacchetto, cassa integrazione straordinaria per un anno e incentivi all'esodo (da 5mila a 11mila euro a seconda dell'età del lavoratore). Un'ipotesi osteggiata dalla Fiom e già respinta il 28 giugno dai lavoratori.

CONTINUA


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl