Metalli: mercato instabile, è corsa ai ripari

12/lug/2012 09.23.56 Carlotta Tinti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Come è ormai ben noto ai più attualmente il mercato dei metalli calca il terreno instabile di un mercato sensibile, altalenante che continua ad essere bersagliato dalla crisi globale e deve fare i conti con una una preoccupante riduzione di produzione inerente le terre rare e altre materie prime dalla Cina, azione necessaria per compensare lo scotto di una crescita troppo rapida ed un eccesso di investimenti immobiliari. Per l'occidente questo significa correre ai ripari valutando la riapertura di vecchie cave ancora in grado di fornire i materiali necessari all'industria anche se con un netto cambio di valore di produzione/acquisto. Vi sono però anche in questo settore menti che studiano soluzioni ulteriori, nulla di nuovo tutto sommato, ma certamente un metodo che fino ad oggi era stato portato in essere in modo limitatissimo e prevalentemente a scopo strettamente scientifico e sperimentale: l'idea è quella di avviare un'opera di estrazione metalli dalle profondità del mare. Anche se il test si svolgerà nelle acque di Papua, Guinea, il gruppo che sta ponendo le basi per l'operazione è canadese e si chiama Nautilus Minerals. Si tratta ovviamente di una novità davvero affascinante sotto molteplici punti di vista e che potrebbe risultare di estremo interesse economico per il mercato dei metalli e di conseguenza a tutti quel mondo di industrie ed aziende il cui operato dipende proprio dalla disponibilità di questi materiali come l'industria delle autovetture o quelle che si occupano della realizzazione di lame industriali, guide di scorrimento e guide per macchine utensili. Il rischio più grande è quello inerente la messa a rischio l'integrità dei fondali oceanici, al momento si stanno conducendo indagini per prevenire ed ovviare azioni eccessivamente traumatizzanti per questo delicato ecosistema.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl