L’alta Moda : idee, abiti e tessuti

Da qui il suo sviluppo sempre in crescendo sia dal punto di vista tecnico che produttivo.

20/gen/2010 09.49.52 Luca Comos Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La nascita del tessuto ha origini antichissime e deriva dall’esigenza primaria dell’uomo di ripararsi da freddo e dalle intemperie meteorologiche. I primo tessuto che il mondo umano conobbe fu il lino creato da fibre vegetali e risalente al periodo neolitico. Gli anni e i secoli passarono, fino a che non giunse la nascita dell’industria tra il sedicesimo e il diciassettesimo secolo. Da qui il suo sviluppo sempre in crescendo sia dal punto di vista tecnico che produttivo. È grazie all’industria tessile che oggi è possibile avere una vasta gamma di vestiti realizzati con diversi tessuti.

I tessuti si dividono in tre categorie : tessuto semplice o tessuto composto. All’interno della prima categoria troviamo tessuti come l’organza, la tela, lo chiffon,il raso ; mentre nella categoria dei tessuti composti troviamo il velluto, il velcro, spugna.

L’industria tessile in Italia si è sviluppata soprattutto al Nord come Milano, Biella, Bergamo mentre al centro soprattutto a Prato. Negli ultimi anni si è fatta sentire in modo prepotente la Cina tanto da diventare il primo e il più temibile concorrente dell’Italia nel settore tessile.

Questo però non ha minato la buona fama che l’Italia ha nel mondo : rinomata per stilisti di alta classe, stoffe pregiate e abiti che spesso vengono finiti dei capolavori.

La creazioni di abiti di alta sartoria ha dietro uno studio di strategia marketing abbastanza pregnante sia dal punto di vista economico che della comunicazione.

Dietro a ogni abito che vediamo sfilare sulle passerelle di nasconde un mondo di scelte che a noi “comuni mortali” resterà ignoto, sempre.

Per maggiori informazioni : fliselina

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl